Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cultura

La Cultura e il cinema contro ogni barriera, il nuovo progetto di Dimitri Solonia a Villa Melania

A Pistunina primo festival internazionale Cinematografico e teatrale dal titolo “Integrazione, comunicazione culture e società” e un concorso internazionale per cortometraggi. Domenica 15 prima mini rassegna con gli artisti Rosenthal e Guerazzi

Tradizioni diverse, differenti identità e produzioni culturali per sviluppare processi di integrazione. E’ l’obiettivo della Fondazione Salonia che organizzerà a “Villa Melania Cultural Refactory” a Pistunina a Messina il primo festival internazionale Cinematografico e Teatrale dal titolo “Integrazione, comunicazione culture e società”, con spettacoli teatrali, musicali, convegni, performance di pittura e un concorso per cortometraggi indipendenti.

La kermesse vuole diventare un osservatorio culturale con lo scopo di raccogliere, analizzare e promuovere, all’interno di relazioni transnazionali e internazionali, i valori universali dei principi democratici, dei diritti umani e delle diversità culturali.

“Vogliamo far conoscere al pubblico film, spettacoli ed esibizioni teatrali capaci di raccontare aspetti positivi di una realtà, che cambia rapidamente ed è sempre più multiculturale, multi linguistica e multi religiosa – spiega Eros Salonia, regista e direttore  artistico della kermesse -  L’obiettivo è permettere lo scambio di esperienze culturali fra persone di origini diverse, ma che insieme cercano un integrazione sociale. Con il concorso internazionale dei corti indipendenti promuoveremo film che affrontino i temi dell’integrazione tra persone, famiglie, popolazioni di diversa appartenenza culturale, religiosa e provenienza nazionale, come valore aggiunto nella ricerca di una nuova identità sociale. Il Festival riserva particolare attenzione alle cinematografie emergenti, ai giovani cineasti e agli autori indipendenti che raccontino esperienze di convivenza possibile perché aperta al dialogo, al confronto reciproco, allo scambio, cercando di sviluppare comprensione e d’integrazione”.

“Integrazione, comunicazione culture e società” a Villa Melania

Si comincia domenica 15 cettembre alle 19.45 con una mini rassegna culturale sul tema dell’integrazione. Introdurrà la kermesse una conferenza del prof Giuseppe Rando su “Federico II di Svevia. Un’imperiosa laicità”. 

Durante la serata si potrà ammirare un ‘percorso culturale‘ all’interno del sito Villa Melania Cultural Refactory con degli splendi quadri del maestro Fabio D’Antoni, fondatore della corrente pittorica  "Stilnovista", sulla mitologia celtica per ricordare  le origini sveva di Federico II, e creare un ponte con la cultura celtica e quella sveva. 

Si proseguirà con lo spettacolo “GenerAzione Jahnduj8” di Chiara Rosenthal, che è un’artista internazionale poliedrica: danzatrice, coreografa allieva di Bejart, regista, disegnatrice, autrice di racconti e canzoni. Di recente ha inventato, disegnato e creato un nuovo personaggio della commedia dell’arte italiana dal nome Jahnduj8’, pronipote meticcio di Gianduja e Giacometta frutto dell’integrazione sociale torinese tra il loro figlio Giovannino e la sua sposa turca Rosetta di padre africano. Uno spettacolo che fonde danza, canto e recitazione con dei burattini, protagonisti, un’opera-rap ispirata ad un personaggio simbolo d’integrazione.

Durante l’esibizione della Rosenthal ci sarà una performance dal vivo del maestro Dimitri Salonia, artista noto in tutto il mondo e fondatore della Scuola Coloristica Siciliana. Salonia dipingerà una tela sul tema della serata.

Concluderà la kermesse nella sala degli antichi mestieri e nella Sala Prometeo di Villa Melania Cultural reFactory un’esibizione del musicista Vincenzo Guerrazzi che intonerà diverse melodie folk sul tema dell’integrazione culturale. 

Nelle prossime settimane verranno organizzati altri spettacoli ed è previsto anche il Concorso internazionale per cortometraggi indipendenti sul tema dell’integrazione.

Durante l’evento previsto un aperitivo con panini, stuzzichini  e bibite. Lo spettacolo è gratuito. Tutte le info e comunicazioni su Villa Melania Cultural Refactory li trovate sulla pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/villamelaniaculturalrefactory/.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cultura e il cinema contro ogni barriera, il nuovo progetto di Dimitri Solonia a Villa Melania

MessinaToday è in caricamento