Martedì, 26 Ottobre 2021
Cultura

Da Messina a Cefalù, tornano a sbuffare i treni del gusto

L'iniziativa dell'assessorato regionale al Turismo ed Ferrovie che lega natura, turismo “slow” ed enogastronomia d’eccellenza. Sei i “viaggi” fino a novembre

Il primo treno storico è partito il 3 settembre del 2017 da Messina per Giarre, destinazione “ViniMilo 2017”, su carrozze tipo 1959 serie 45000 e locomotiva elettrica d’epoca E646.  

Da allora, gli itinerari turistici in treno storico ne hanno fatta di strada. E domenica 19 si torna a “sbuffare”  con tappe programmate per tutta l’estate fino a novembre. La prima, quella el 19 maggio con partenza dalla stazione di Messina alle ore 8 è diretta a Cefalù e attraverserà Nebrodi e Madonie col treno degli agrumi e dei formaggi.

E a parte il fascino del viaggio su un mezzo d'altri tempi, la bellezza del paesaggio e la buona compagnia in treno, una volta arrivati sul posto si potrà conoscere ed assaggiare le specialità di un comune che conquista occhi e palato. 

Si tratta di un’iniziativa congiunta tra assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, Fondazione Ferrovie dello Stato, ferrovia Circumetnea e Slow Food con le collaborazioni dell’assesorato regionale ai Beni culturali e quello dello Sviluppo rurale. 

La formula che lega natura, turismo “slow” ed enogastronomia d’eccellenza è già collaudata, come dimostra anche il gradimento dei turisti “che nelle ultime stagioni hanno fortemente contribuito al ‘tutto esaurito’ nei viaggi dei treni storici estivi. 

Si chiama turismo esperenziale, funziona e hanno soddisfatto una domanda ben precisa - e cioè di chi vuole assaporare i gusti della nostra terra e visitare luoghi di preziosa bellezza. I treni storici percorrono territori che ricadono sotto i siti Unesco. Quello di domenica farà tappa a Capo d’Orlando dove si potrà visitare anche il Museo della Canna da zucchero.

Le prossime tappe saranno 5:

- 25 e 26 maggio treno dei prodotti identitari delle isole con tappe a Milazzo, Lipari e Salina

- 11 agosto treno dei dolci e degli agrumi della costa jonica, con tappe a Francavilla, Gole dell’Alcantara e Castelmola

- 21 settembre Treno del pistacchio verde di Bronte e frutta dell’Etna, con tape a Bronte e Savoca;

- 3 novembre treno dei prodotti etnei e iblei, con tappe a Savoca, Giardini Naxos e Noto.

Per acquistare i biglietti: www.trenitalia.com o nelle agenzie di viaggio o nelle biglietterie e  self service della stazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Messina a Cefalù, tornano a sbuffare i treni del gusto

MessinaToday è in caricamento