Eventi

Giorno della Memoria, testimonianza di Cesare Giorgianni alla biblioteca Longo

Al centro dell'incontro il volume “Baracche e schiavitù nell’Europa del XX secolo”. Protagonista il padre dell'autore, prigioniero in un campo di concentramento

“Giorno della Memoria 2020”. Un momento di studio,lettura e confronto, quello  che si è tenuto  mercoledì 29 gennaio  alla Sala Lettura della Biblioteca Giacomo Longo. Iniziativa coordinata dalla direttrice  Tommasa Siragusa  per ricordare gli orrori della Shoah. A partecipare all’evento anche il giornalista Domenico Interdonato.

Tra gli interventi della mattinata da sottolineare la testimonianza di Cesare Giorgianni che ha donato alla biblioteca il primo dei suoi tre romanzi pubblicati con Armando Siciliano editore: “Baracche e schiavitù nell’Europa del XX secolo”. Protagonista della storia  il padre Alfredo fatto prigioniero  in un campo di concentramento del Terzo Reich. Un romanzo diaristico nel quale si evince anche uno scorcio degli anni del post-terremoto a Messina con la prefazione della giornalista Adele Fortino e la post-fazione del professore Giuseppe Restifo, docente di storia Moderna all’Università di Messina. Giorgianni redattore del quotidiano La Sicilia e di Antenna Sicilia oggi in pensione ed ex direttore de “Il Soldo”, collabora con Tempostretto. Ha scritto inoltre “Morte a Taormina” e “ Il rifugio della morte”.
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno della Memoria, testimonianza di Cesare Giorgianni alla biblioteca Longo

MessinaToday è in caricamento