Eventi Milazzo

Turismo e porti, tra magie e premi va in scena il Gran Galà

A Milazzo tantissimi gli ospiti che si sono alternati sul palco tra una premiazione e l’altra di personaggi appartenenti al settore marittimo italiano. Il sindaco Midili: “Una vetrina promozionale importante”. Premiati anche Blandina e Caliri

Una importante vetrina promozionale per la città di Milazzo in una location straordinaria molto apprezzata dagli stessi artisti che giovedì sera hanno partecipato alla sesta edizione del “Gran Galà dei Porti”. Una manifestazione che ha rispettato le attese, quella svoltasi in Piazza Ngonia Tono, trasmessa in diretta Tv grazie alla produzione di Italian Television Network, sul nuovo canale Cibortv1, in Canada e negli Usa.

Tantissimi gli ospiti che si sono alternati sul palco tra una premiazione e l’altra di personaggi appartenenti al settore marittimo italiano. Impeccabile la conduzione della presentatrice Rai Veronica Maya e del dj Roberto Onofri, autentico mattatore della maratona televisiva (oltre tre ore) diretta dal regista Giuseppe Sciacca.

Ad aprire la serata, i videomessaggi di saluto del viceministro degli Esteri, Luigi Di Maio  e del viceministro delle Infrastrutture e Trasporti, Teresa Bellanova.

Quindi l’omaggio, con una clip promozionale alla città di Milazzo e il saluto del sindaco Pippo Midili. Subito dopo il via alla consegna dei riconoscimenti messi a disposizione dal Comune di Milazzo. Il premio, denominato “Aquila mari”, quale simbolo della città di Milazzo, concesso da Ottaviano Augusto a ricordo della sua vittoria navale su Sesto Pompeo, conseguita nelle acque di Milazzo nel 36 a.C., è stato realizzato dal maestro orafo argentiere Antonello Piccione. Una medaglia a bagno oro 24 kt sistemata su una ossidiana nera tagliata e levigata totalmente a mano.

Ad essere premiati i presidenti delle Autorità di sistema portuale del mare Adriatico Orientale, Zeno D’Agostino, della Sicilia Occidentale, Pasqualino Monti, di Bari, Ugo Patroni Griffi, di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, Pino Musolino, gli imprenditori Enrico Gennasio, Ivo Blandina, Giuseppe Todaro, Giovanni Zappia, Daniela e Giuseppe Lucchesi, Pietro Franza ed i rappresentanti di Skygate e Oran fresh.

La lettura delle motivazioni dei premi è stata curata dalla conduttrice bergamasca Elena Bonzanni, testimone in prima persona delle grandi difficoltà subite dai cittadini della sua città natale durante l’emergenza da Covid.

Quindi le varie esibizioni sul palco. L’amarcord di Den Harris, la straordinaria voce di Silvia Mezzanotte, le ineguagliabili imitazioni di Gabriella Germani, l’illusionismo di Giucas Casella, i messaggi del sensitivo Craig Warwick, i successi sportivi e le testimonianze dell’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi e del pugile Emiliano Marsili. E poi la standing ovation per il maestro Vince Tempera, presente quale direttore d’orchestra a ben 42 edizioni del Festival di Sanremo che ha eseguito, live, alcuni brani famosi del suo repertorio.

“Una straordinaria serata – ha commentato a notte fonda Roberto Onofri – in una città turisticamente importante che va apprezzata per la molteplicità dell’offerta: dalla cultura alla gastronomia, dal mare alla natura. L’auspicio è che questo appuntamento possa consolidarsi nei prossimi anni. Il nostro progetto è quello di rilanciare attraverso il mare il turismo italiano”.

Soddisfatto anche il sindaco Pippo Midili. “Contenti sia per la scelta di Milazzo quale sede dell’edizione 2021 del “Gran Galà dei Porti”, sia per lo svolgimento della serata arricchita dalla presenza di ospiti importanti. Una vetrina promozionale importante per Milazzo. Eventi come questi sono fondamentali per far conoscere la nostra città all’estero, far vedere le bellezze paesaggistiche ed architettoniche, il senso di ospitalità dei nostri cittadini. Il rilancio turistico è fondamentale per far crescere la nostra economia e sono certo che la strada che abbiamo scelto potrà darci riscontri positivi”.

Dal Gran Gala’ dei porti turistici di Milazzo sbarcano anche due oscar per il Marina Del Nettuno di Messina.  Premiato per le alte qualità manageriali ed il virtuosismo nella realizzazione e conduzione del porticciolo turistico l’imprenditore Ivo Blandina presidente della Comet. Oscar come migliore chef dei porti italiani anche a Pasquale Caliri da sette anni alla guida del ristorante all’interno della struttura ricettiva. La manifestazione che è andata in diretta negli Usa prodotta da Italian Televison Network ha visto sfilare ieri sera le principali eccellenze nel mondo portuale e marittimo italiano.
L’evento condotto da Veronica Maya e da Roberto Onofri ha convogliato tutte le energie del territorio impegnate nel rilancio, attraverso il mare, del turismo italiano.

Ivo Blandina nel ruolo di presidente della Camera di Commercio ha ribadito e ricordato il ruolo dell’istituto insieme ai sindaci ed alle comunità che si affacciano sul mare puntuale nel seguire le dinamiche della Blue Economy: “ abbiamo chilometri di costa - ha ribadito - che sono, insieme alle Isole, chilometri di bellezza. Da qui la necessità di concertare una visione comune di ampliamento anche in ambito economico”.

“Siamo orgogliosi di essere cuochi e di essere italiani - ha detto chef Pasquale Caliri dedicando il premio come miglior interprete della cucina di mare ai ragazzi della sua brigata - la cucina è un importante tassello dell’economia del paese specie nell’asset turistico e siamo un vanto del Made In Italy conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo e sarebbe bene non dimenticarlo - ha aggiunto con una punta di polemica- specie in questi tempi non facili per la ristorazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo e porti, tra magie e premi va in scena il Gran Galà

MessinaToday è in caricamento