Sabato, 16 Ottobre 2021
Eventi

"No alla violenza contro le donne": cortei, dibattiti e cultura per sensibilizzare in città e provincia

"Questo non è amore" alla Galleria Vittorio Emanuele con flash mob e performance artistiche.“Proprio come una donna” in scena a Villafranca. Pronto a partire in città il corteo “Non una di Meno”

Continua a salire la percentuale di donne  uccise brutalmente da mariti compagni o fidanzati, ma sono tante le forme di violenza esistenti, che spesso si consumano tra le mura domestiche senza essere denunciate. Da qui l'esigenza di sensibilizzare l’opinione pubblica su  una tremenda piaga sociale dai contorni sempre più allarmanti. La donna vittima di violenza, sarà al centro delle numerose iniziative in vista della “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne” fissata  lunedì 25 novembre.  

Un omaggio alla donna all'insegna dell'originalità si terrà  alla libreria Bonanzinga . Un fotografo immortalerà  donne protagoniste ma anche donne comuni  per raccontare l’universo femminile nelle sue diverse sfaccettature. Non mancheranno le mobilitazioni, a  partire dal corteo "Non una di meno" per dire no ad ogni forma di violenza fisica, psicologica o sessuale, fino all' iniziativa "Questo non è amore" organizzata dalla Questura, che coinvolgerà diverse realtà artistiche della città. A Villafranca Tirrena  andrà in scena anche uno spettacolo sul tema dal titolo “Proprio come una donna”. In Prefettura inoltre  sarà presentata la  “Carta dei Servizi”e numerosi eventi  si svolgeranno all’Asp e all’Università. Santa Teresa invece promuove gli  incontri gratuiti di autodifesa femminile. Al tribunale di Messina in mostra "Violate" che ritrae la violenza nel quotidiano. Incontro anche al Cirs, si parlerà di violenza, ci sarà anche un momento conviviale.

1."Questo non è amore" alla Galleria Vittorio Emanuele. La Questura di Messina in prima linea per sostenere chi è vittima di violenza. In programma l’incontro con i poliziotti, esibizioni e un flash mob. Presenti anche  il coro del Liceo Classico Maurolico e la scuola di ballo Studio Danza di Mariangela Bonanno.

2. “Non una di Meno”. Dagli incontri con  le studentesse e gli studenti delle scuole di Messina fino al grande corteo che si terrà nel weekend con concentramento presso Largo Seggiola, Non una di Meno attraverso il dialogo vuole combattere una società fatta di enormi disuguaglianze.

3. “Una di noi”, in scena a Villafranca Tirrena. Uno spettacolo  focalizzato sulla violenza di genere dal titolo “Proprio come una donna” – “Just Like a Woman”  a cura del Centro antiviolenza “Una di noi” con la direzione artistica di Carmelo Formica, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Villafranca Tirrena e con  il contributo del Centro servizi per il volontariato.

4. “Carta dei Servizi” e corsi formativi. Nella giornata contro la violenza  sulle donne sarà presentata in Prefettura  la “Carta dei Servizi”, al suo interno  sono contenute tutte le informazioni utili e tutte le procedure che si attivano in caso di violenza  sulle donne o di violenza assistita. All’Asp il via al percorso formativo “ Genitori e figli: la violenza assistita”, previsto un incontro anche all’Università di Messina.

5. Violenza sulle donne, incontri gratuiti di autodifesa femminile.  A Santa Teresa partono gli  “Incontri per le donne del territorio”,  le iniziative che si svolgeranno presso la Palestra Istituto Caminiti-Trimarchi  si protrarranno fino al prossimo 12 dicembre.

6. Le donne di Messina: “L’identità, il luogo". La libreria Bonanzinga diventerà set fotografico per immortalare ritratti donne professioniste ma anche comuni  per fornire un'immagine autentica della nostra città.

7.“Violate”, al tribunale una mostra  sulla violenza di genere. In esposizione sei tele  di Lelio Bonaccorso, nelle quali emerge  tutta l'umanità di quelle donne vittime di femminicidio.

8. Incontro donne Cirs. Una giornata in cui si parlerà di donne vittime di violenza, previsto anche un momento conviviale, ai fornelli ci saranno le donne ospiti della struttura, perchè il Cirs è simbolo di "reinserimento sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alla violenza contro le donne": cortei, dibattiti e cultura per sensibilizzare in città e provincia

MessinaToday è in caricamento