Eventi

Autismo, il viaggio-speranza di papà Davide Faraone per guardare “Con gli occhi di Sara”

L'altra faccia del senatore, lontano da comizi e tv, per presentare il libro “autobiografico” sulle difficoltà per le famiglie di affrontare la vita con figli “speciali”. Il ricavato per la ricerca

Successo di pubblico e di vendite, la sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele era popolata da un folto pubblico formato in gran parte da militanti e simpatizzanti di “Italia Viva”, provenienti anche da diverse località della provincia di Messina, che erano stati invitati dal leader locale del Partito di Renzi, Beppe Picciolo, per partecipare alla presentazione del libro “Con gli occhi di Sara” scritto dal senatore Davide Faraone.

L’ex sottosegretario è stato molto rigido con se stesso per tutta la durata della manifestazione evitando di parlare di politica, eccezion fatta per un passaggio, relativo pero alla sua condizione di padre. “Ho incominciato presto a fare politica, potrei finire presto, ci sono tante cose altrettanto importanti da fare nella vita”. E con ciò sottintendeva anche il desiderio di progettare un futuro in cui poter essere più vicino alla figlia, spesso lasciata per assolvere agli impegni politici e istituzionali. Tanta umanità dunque nelle parole del senatore, un Faraone diverso da quello si è abituati a vedere nei comizi ed in televisione.

Un padre ferito da quando quindici anni fa ha scoperto che la sua bambina, Sara, che allora aveva appena due anni, era affetta da autismo. L’impatto con questa non gradita novità fu sconvolgente e gli inizi con cui si apprestò ad affrontare la nuova situazione furono difficili.

Poi, come ha spiegato anche la giornalista Natalia La Rosa che conduceva l’evento -  illustrando la copertina del libro -  fu come se iniziasse un viaggio speranza. Un percorso lungo, costellato di difficoltà. Faraone ha promosso iniziative legislative, politiche e di comunicazione per promuovere la conoscenza dell’autismo ed incentivare la ricerca, che è l’unico modo per comprendere le origini e le possibili soluzioni di per attenuare o superare gli effetti di questa terribile malattia.

In tal senso Davide Faraone ha voluto far sapere che i proventi derivanti dalla vendita del libro, che cercherà di portare in tutt’Italia, saranno devoluti per la ricerca. Inoltre Faraone è stato uno dei promotori della prima legge sull’autismo ed ma anche della legge sul “dopo di noi”, di grande rilevanza sociale per i soggetti portatori di handicap che vanno a perdere la presenza dei genitori. Alcuni episodi descritti nel libro, rievocati dall’autore nel corso della presentazione, hanno suscitato un clima di intensa commozione del pubblico che ha stoppato per ben due volte l’affiorare delle lacrime di Faraone con un applauso.

A fine mattinata anche due interventi programmati: quello di Pino Currò, padre di un ragazzo autistico, e quello della dottoressa Flavia Marino del Cnr.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autismo, il viaggio-speranza di papà Davide Faraone per guardare “Con gli occhi di Sara”

MessinaToday è in caricamento