Giovedì, 16 Settembre 2021
Eventi

Realizza un monumento, arriva a Messina il concorso dell'Esercito

La mostra alla chiesa di Santa Maria Alemanna dei lavori proposti dalle scuole per la realizzazione di un'opera dedicata ai Caduti civili e militari delle missioni internazionali di pace. A novembre la finale per il titolo regionale

Arriva anche a Messina il concorso di idee rivolto agli studenti delle scuole superiori “Realizza il monumento”.

Promosso dall’esercito in tutta la Sicilia, l’obiettivo, per i ragazzi è riproporre in veste moderna il messaggio comunicativo delle opere alla memoria, attraverso la realizzazione di bozzetti per un ipotetico monumento dedicato a tutti i Caduti militari e civili nelle missioni internazionali di pace.

Il concorso, articolato in nove tappe provinciali e una finale regionale arriva a Messina, quinta città ad ospitare la manifestazione, dopo Caltanissetta, Agrigento, Enna e Catania.

I lavori, realizzati dagli studenti degli istituti scolastici Bisazza, Jaci Minutoli, La Farina-Basile di Messina e l’istituto Tomasi di Lampedusa di Sant’Agata di Militello, saranno esposti per due giorni, venerdì e sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16.30 alle 18 alla Chiesa di Santa Maria Alemanna, con ingresso gratuito.

L’auspicio è poter realizzare un giorno un monumento ai Caduti civili e militari nelle missioni internazionali per la pace, in una o più piazze siciliane, magari proprio a Messina.

Durante l’iniziativa, sarà esposto, fuori concorso, il progetto elaborato dal Distaccamento del 24esimo Reggimento artiglieria “Peloritani” della brigata Aosta, oltre i lavori presentati il 2 giugno scorso, in occasione della celebrazione della festa della Repubblica, promossa dal prefetto Maria Carmela Librizzi e svoltasi al Largo Batteria Masotto, dalle scuole medie Catalfamo e Paradiso, quando hanno raccontato, sotto il profilo storico, artistico e simbologico, il monumento ai Caduti presente nel luogo della cerimonia.

Momento clou della mostra di venerdì 18 ottobre alle ore 11.30 sarà la premiazione dei migliori lavori alla presenza del prefetto, del sindaco, del comandante militare dell’esercito in Sicilia e delle autorità civili e militari della provincia che li vorranno affiancare.

Le idee migliori saranno successivamente esposte a Palermo, a Palazzo Sclafani, per contendersi a novembre, il titolo regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Realizza un monumento, arriva a Messina il concorso dell'Esercito

MessinaToday è in caricamento