Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marina del Nettuno, il nuovo menù dello chef Caliri che mette in tavola valori e solidarietà

Tradizionale appuntamento per condividere le attività che hanno fatto del focus sul cibo un impegno per promuovere e valorizzare il territorio

 

Continua a sorprendere Pasquale Caliri, da cinque anni chef al Marina del Nettuno da dove è riuscito a cambiare l'approccio all'enogastronomia. “Quando arrivai qui, oltre l'involtino e il pesce spada non potevamo fare, con tutto il rispetto per queste due preparazioni. Oggi invece si può spingere sull'acceleratore”.

Ed è stato davvero un viaggio quello con il nuovo menù degustazione presentato ai “colleghi” giornalisti nella spettacolare location del Marina del Nettuno in occasione di un appuntamento diventato annuale. Pochi elementi ben combinati tra loro, compongono piatti di cui a colpire è soprattutto pulizia, eleganza e golosità. La semplicità degli ingredienti, tanti familiari, sono davvero un banco di prova per uno chef. E' ed il plus di maestria che fa la differenza. Ma il segreto lo spiega lo stesso Caliri: “Non smetto mai di sentirmi cliente, di mettermi nei suoi panni”.

Quello della divulgazione, promozione e valorizzazione del territorio tenendo il focus sul cibo è diventata una missione per il Marina del Nettuno, di nuovo piatto Michelin e new entry nella guida de L'Espresso: “Parliamo sempre di valori e dell'importanza della professionalità in questo settore - spiega Caliri - ma se a Catania c'è un bar gestito da due bambini di 10 anni vuol dire che siamo ancora molto lontani dal comprenderne significato e importanza. Occorre dunque creare e condividere, un gruppo e un movimento che punti anche nella comunicazione a usare gli argomenti giusti”. Non a caso Pasquale Caliri, chef e giornalista ha accettato di diventare punto di riferimeno per i cronisti di Assostampa Messina che vogliono far parte del “gruppo del gusto” e porta avanti col Marina del Nettuno e gli altri colleghi ambasciatori del Gusto Francesco Arena e Lillo Freni, progetti di natura sociale, dalla cena al buio con l'associazione italiana chiechi (è tra i pochi ristoranti italiani ad avere adottato un menu in formato Braille) alle cena di Natale al centro clinico Nemo Sud. Il concetto di valore sempre in primo piano.

Ne ha parlato nei suoi saluti anche Ivo Blandina, presidente della Comet che ha realizzato e gestito il Marina del Nettuno, il primo Marina riconosciuto bandiera blu per le buone pratiche ambientali: “Amiamo la nostra Messina e crediamo di poter dare di più sia dal punto di vista nautico sia per la gastronomia. Da qui nasce anche “il Gustosino”, giornale on line tenuto a battesimo nei giorni scorsi, dove diamo contezza delle cose belle e buone del nostro territorio”. 

Il menù degustazione

• Zuppa ai funghi porcini con panna acida al cardamomo e tapioca croccante.

Zuppa-3-2

• Involtino con trippetta di baccalà, baccalà mantecato e gambero rosso di Mazara, cime di rapa croccanti, maionese con lardo di colonnata.

Involtino-2

• Uovo cotto a bassa temperatura con uova di caviale e salmone su spuma di ricotta con acqua di mare e bottarga di tonno, focaccina venezuelana con farina di mais

Uovo-2

• Spaghetti di carruba con ricci di mare e spuma al prezzemolo su ricotta aromatizzata al limone

Spaghetti-2

• Trancio di ricciola con sedano rapa, polvere di orzo, emulsione all’aglio nero e maionese di limone

Trancio di Ricciola-2

• Triglia con cavolo verza scottato, mollica atturrata, foie gras vegetale

Triglia-2

• Spuma di tiramisù, polvere di cacao e caviale al caffè, pan di spezie e granita al caffè

Dolce-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento