Venerdì, 22 Ottobre 2021
Eventi Barcellona Pozzo di Gotto

Barcellona, torna il premio di poesia Nino Pino Balotta in onore del “veterinario rosso”

Scade il 15 novembre il termine per la presentazione dei componimenti che verranno premiati l'8 dicembre. In memoria di un antifascista cresciuto al liceo Maurolico che lavorò anche con Einstein

Era studente al liceo Maurolico Nino Pino Balotta, si laureò in medicina veterinaria e fu per tutti i veterinario “rosso”. Nato il 17 settembre 1090, fu deputato del Pci e arrestato per la sua avversione al regime. Il suo saggio scientifico “Tifo sportivo e i suoi effetti” fu messo all’indice dal Milculpop. Ebbe rapporti scientifici con Albert Einstein nel corso dell?esilio belga dello scienziato ebreo. Aderì al Movimento Indipendentista Siciliano, al movimento Anticlericale, all'associazione Amici di Don Basilio. Ma seppe affiancare la politica all’arte partecipando all’esperienza futurista. E anche quando questa divenne uno schema, se ne allontanò perché senza schemi voleva vivere e ha vissuto Nino Pino Balotta.

Una figura straordinaria da riscoprire non solo per il suo carattere di rottura  con gli schemi borghesi ma anche per la sua poesia dialettale che nel 56 gli valse il premio Viareggio.

A lui, all'uomo, al poeta, all'artista, al docente che fu anche direttore dell'istituto di zootecnia all'Università di Messina, è dedicata la ventunesima edizione del premio di poesia organizzato dalla Accademia Musicale, artistica, culturale diretta da Felice Mancuso.

Il concorso avrà luogo domenica 8 dicembre, dalle ore 16, presso l’auditorium del Parco Urbano “Maggiore La Rosa” di Barcellona Pozzo di Gotto.

Il 15 novembre prossimo, invece, scade il termine per la presentazione dei componimenti poetici. La competizione è aperta a tutti i poeti che intendono partecipare con un componimento, sia in lingua che in dialetto.

Le opere possono essere inviate presso la sede dell’Accademia Musicale, in Via Garibaldi n.692, a Barcellona Pozzo di Gotto.

Il presidente Mancuso, quest’anno, ha avuto modo di incontrare tutti i dirigenti scolastici della città del Longano, invitandoli a coinvolgere i ragazzi a partecipare anche con i loro lavori che durante gli anni trascorsi sono stati di significativa importanza.

Come in passato, i giovani poeti, avranno la possibilità di leggere il proprio componimento all’inizio della manifestazione, alla presenza dei poeti più adulti, che potranno così apprezzare ed applaudire quanto scritto dai ragazzi.

A tutti i giovani poeti sarà rilasciata una artistica pergamena con l’effige del poeta Nino Pino Balotta, mentre al primo classificato sarà donata una coppa.

Per la sezione adulti, verranno premiati i primi venti poeti, scelti dalla giuria. Dal primo al decimo posto, con artistiche coppe e targhe. Ai classificati dall’undicesimo al ventesimo posto, sarà rilasciato un diploma di merito con menzione d’onore.

Infine, a tutti i partecipanti al concorso, verrà donata la prima antologia poetica, edita dall’Accademia, con circa duecentocinquanta poesie degli autori che hanno partecipato alle edizioni degli anni precedenti del concorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barcellona, torna il premio di poesia Nino Pino Balotta in onore del “veterinario rosso”

MessinaToday è in caricamento