rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Eventi

Vecchi occhiali da vista, telefonini e tablet: al via la raccolta solidale "Pro Madagascar"

I dettagli dell'iniziativa, presentata in conferenza stampa, nata per garantire un futuro migliore attraverso la donazione di prodotti usati

Tutto pronto per "Pro Madagascar". Il progetto di solidarietà sociale è stato illustrato  in conferenza stampa dall’avvocato Silvana Paratore, legale impegnato da anni nelle campagne di solidarietà sociale. Facendo da tramite tra chi vuole liberarsi di vecchi occhiali da vista o da sole e chi ne ha grande necessità, si può garantire un futuro migliore a tante persone. Lo stesso vale per i telefonini, i tablet, e i computer portatili usati.

Destinataria dell’attività di raccolta sarà la Diocesi di Moramanga, retta dal vescovo monsignor Saro Vella, salesiano di origini siciliane che ha operato per tanto tempo a Messina all’Oratorio di San Matteo a Giostra lasciando ricordi indelebili, ha precisato il dottor Giuseppe Previti, promotore dell’iniziativa e responsabile dell’Assemblea Territoriale An.Tu.Do/Giostra di Cittadaninazattiva, nonche socio del Kiwanis e Presidente della Fondazione di partecipazione Antonello Da Messina.

Condivisione, solidarietà, unità ai valori utili e necessari per contribuire a fare del bene ha dichiarato Alessandro Valenti luogotenente del Kiwanis International Distretto Italia S.Marino Divisione 1 Sicilia dei due Mari – Valdemone.

Ricordati tutti i bambini ed un pensiero commosso ai tre bimbi Giangiuseppe, Francesco e Maria Teresa trovati morti nella tragedia di Ischia da parte del Ppresidente del club Kiwanis Antonello da Messina, Giorgio Argurio, che ha sottolineato come anche in passato il Kiwanis si era prodigato per una raccolta fondi per questa regione.

Presenti alla conferenza stampa anche il segretario regionale di CittadinanzAttiva Sicilia, Concetto Trifilò che ha sostenuto come iniziative simili vanno accolte e supportate con attenzione e cura. Sulla forza di essere riusciti a fare rete tra le diverse realtà associative si è soffermata Angela Rizzo di CittadinanzAttiva Messina.

A seguire sono intervenuti Enzo Cambria e Yohannes di Anolf Cisl, associazione che si occupa di immigrati, che hanno evidenziato le problematiche esistenti in paesi come il Madagascar mettendo in evidenza l’importanza di iniziative di tale tipo che devono essere ripetute nel tempo al fine di dotare non solo la popolazione di Moramanga che conta piu’ di 850.000 abitanti, ma anche altri Stati dell’Africa o dell’Asia, della possibilità di studiare e di vivere appieno la socialità. Gli occhiali sono una risorsa importantissima per potere lavorare e studiare ha dichiarato nel suo intervento il prof. Cosimo Inferrera dell’Associazione Europa Mediterraneo.

Partner dell’iniziativa anche il Cesv di Messina e l’Ottica Garreffadi Daniele Garreffa, che provvederà a mettere i gradi corretti su ogni paio di occhiali consegnati, mentre per i telefonini si procederà, prima dell’invio, alla formattazione degli stessi al fine di cancellare eventuali dati residui in essi contenuti.

Da oggi pertanto è possibile trovare in posti diversi della città dei contenitori di cartone e la locandina con richiesta raccolta occhiali, cellulari, tablet e computer con indicazione dei referenti a cui rivolgersi. La raccolta si concluderà il 31 dicembre, ma si pensa di inviare il primo carico già prima di Natale. Chiunque puo dare una mano rivolgendosi alle Associazioni citate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchi occhiali da vista, telefonini e tablet: al via la raccolta solidale "Pro Madagascar"

MessinaToday è in caricamento