rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Sagre

“Gioiosa Gustosa” va al di là delle aspettative

La rassegna sulle delizie agroalimentari che si è tenuta dal 29 luglio a ieri sera a Gioiosa Marea si rivela vincente grazie al lavoro di squadra tra allestimento e scelta di aziende al top della Sicilia

Tre giorni di delizie agroalimentari e dell’artigianato made in Sicily per “Gioiosa Gustosa”, appuntamento che si è concluso ieri con un grande successo di pubblico. La formula cibo di qualità, associata al bere raffinato e anche più immediato e spartano per il palato dello Street Food, si è rivelata vincente. L’adesione di aziende che incentrano la loro professionalità sulla ricerca del prodotto che non solo ingolosisca ma che sia anche in evoluzione e una continua sorpresa per i clienti e degustatori è già un tassello di trionfo per ricostruire la ripartenza socio-economica di una cittadina turistica che vive anche dell’avvento dei villeggianti. L’Associazione “Gioiosa Gustosa”, con presidente Alessandro Gennaro, si sta impegnando per far prosperare quest’area territoriale già da nove anni con questa iniziativa e si prefigge, anzi promette, di raggiungere l’obiettivo di una decima edizione che vanti sempre un maggior numero di componenti della piccola media - impresa dell’universo culinario e dell’arte a 360 gradi. Ristoranti (qualcuno con la passione per le chicche da consumare all’aperto e il mezzo – un’antica ape per venderle in giro), pasticcerie, produttori (ed allevatori) di ogni tipo di capolavori gastronomici (dai salumi ai formaggi, dai legumi alle confetture e al miele), capolavori delle cantine vinicole e degli impianti di birre e liquori hanno risposto col sorriso e con il ritmo degli stacanovisti. Dagli involtini di maccheroni al panino con la porchetta, da pane e panelle e busiate della provincia di Trapani al coppo di polpette di Suino Nero di Galati Mamertino, dai cannoli giganti della provincia di Palermo all’olio di Sant’Angelo di Brolo. Ad architettare l’Associazione “Gioiosa Gustosa” è stato Teodoro Lamonica che è anche assessore al Turismo dell’Amministrazione di Gioiosa e sta caldeggiando il concetto di rivalutazione di certe specialità della cucina, anche con le indicazioni e preparazione sul campo della Cna agroalimentare: una su tutte il primo piatto Murgo a base di pesce ma con una ricetta segreta, addirittura di una sola attività di ristorazione e/o di poche altre. A cooperare alla riuscita della manifestazione gli assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo, con l’aiuto del Comune di Gioiosa Marea e della Cna agroalimentare Sicilia. In particolare quest’ultima, ha selezionato una schiera di imprenditori titolati per questa partecipazione. Partners anche Slow Food Valdemone e Pro Loco Gioiosa Marea. Il profilo dello spettacolo è stato essenziale perché ha intrattenuto con performance di musicisti ed artisti di strada e balli popolari in piazza Cavour (ricordiamo il genere folk del gruppo ”Il Meliuso”, il duo DuChiarAnto con vocalist e saxofonista, infine ieri il M° Giuseppe Mario Sidoti ed i suoi allievi e La Tonà “Flamenco Fusion”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Gioiosa Gustosa” va al di là delle aspettative

MessinaToday è in caricamento