Taobuk 2020, la decima edizione si veste di entusiasmo

Protagonisti di eventi in presenza e in streaming scrittori, filosofi e artisti. Serata finale al teatro Antico di Taormina

Taobuk si prepara all’edizione post-coronavirus che si svolgerà dall'1 al 5 ottobre a Taormina. Tema portante del festival   ideato e diretto da Antonella Ferrara sarà l’entusiasmo e vedrà la partecipazione scrittori, filosofi, e artisti attraverso  un programma caratterizzato da  eventi in presenza e in streaming e che culminerà nella consegna dei Taobuk Awards durante la tradizionale serata di gala, il 3 ottobre al teatro Antico di Taormina

"L'entusiasmo diventa oggi - nell'epoca dell'economia della depressione, come la chiamerebbe Paul Krugman - è un manifesto politico, ingrediente fondamentale per un programma che si proponga di salvare il mondo, e non solo di piegarlo ai nostri desideri. L'entusiasmo quale antidoto a quella che già si prospetta come una delle più radicali crisi dell'Occidente, che deve farsi ora occasione di un programma che ponga le basi per un nuovo inizio", spiega Antonella Ferrara. Taobuk promuoverà al suo interno assieme al think tank Vision una sezione tematica di due giorni, che si svolgerà a Taormina e a Messina il 2 e 3 ottobre, dal titolo "L'Europa in un mondo post-pandemico - Idee per un dibattito sul futuro dell'Europa nel ventunesimo secolo": trenta tra intellettuali, politici, giornalisti e storici portatori di una propria visione si ritroveranno a discutere le strategie per costruire una 'nuova' Unione europea, "nel tentativo di contribuire al dibattito alimentando uno scambio di idee che ridia forza e consistenza alla prassi politica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli interventi si avvarranno del coordinamento scientifico di Francesco Grillo, economista, fondatore e direttore del think-tank Vision, di Bill Emmott, saggista ed ex direttore di "The Economist", e di Stefania Giannini, vicedirettrice Unesco Italia. Gli incontri, liberamente ispirati a dieci temi elaborati da Vision, porteranno alla redazione di un "Manifesto di Taormina" e saranno articolati in sessioni plenarie e in quattro gruppi di lavoro: La politica dell'Europa sulle piattaforme digitali globali; Cluster for multiple integrations: un nuovo approccio alla questione istituzionale; Un sistema di welfare e di assistenza sanitaria per il XXI secolo; Un approccio più pragmatico all'Euro. La Conferenza sarà seguita da altri due eventi che coinvolgeranno un pubblico più ampio: "Erasmus per tutti e politiche attive per la creazione di un Demos europeo" e "L'Europa come laboratorio per superare la crisi delle liberaldemocrazie".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento