Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TaorminaFilmFest, premio D'Arrigo ad Oliver Stone

Il regista statunitense apre al pubblico la proiezione di Revealing Ukraine, sulla situazione della popolazione ucraina bruciata dalla guerra civile. La sua lezione al palacongressi

 

Un nome fra tutti oggi caratterizza la quinta giornata della 65° edizione del Taormina Film Festival: Oliver Stone, produttore, regista attore statunitense, lancia il messaggio impegnato del documentario presentato al Festival Revealing Ukraine nel corso della conferenza stampa che si è svolta alle 12 di questa mattina.

Nel corso dell’incontro con la stampa Stone ed il regista Igor Lopatonok hanno fatto emergere la difficile situazione che vive la popolazione ucraina, bruciata dalla guerra civile, e delle ripercussioni che li preoccupano sulla politica globale. Nel pomeriggio Stone sarà protagonista della lezione magistrale al Palazzo del Congressi, dove sarà proiettato il film documentario Revealing Ukraine, con Oliver Stone, Viktor Medvedchuk, Oksama Marchenko, Vladimir Putin, Lee Stranahan.

La proiezione, per desiderio dello stesso Stone, è stata aperta gratuitamente al pubblico fino ad esaurimento dei posti disponibili. A Stone stasera al teatro antico sarà consegnato il premio Angelo D’Arrigo, ricordato dalla presenza di Laura Mancuso. Ricco di star è stato anche il pomeriggio di ieri della kermesse con un Red Carpet, con tanti volti apprezzati dal pubblico in Piazza IX aprile. La studiata collocazione del Red Carpet è una brillante novità della seconda edizione del Festival del Cinema di Taormina, prodotto e organizzato da Videobank, che consente alla città di Taormina di abbracciare i protagonisti dei tanti film che hanno riportato agli antichi fasti Taormina ed il suo Festival del cinema, come “Sea of Shadows”, “Cruel Peter”, “Dolce fine giornata”, quest’ultimo con Kasia Smutniak. Protagonista invece della serata di ieri al Teatro Antico, Peter Greenaway, che ha ricevuto il Taormina Arte Award.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento