Eventi

Centosicilie riparte con i miti di Messina

Nadia Terranova e Sergio Palumbo aprono la rassegna al circolo Thalatta. Prossimo appuntamento del ciclo il 27 novembre alle 17 con "Giornalismo al femminile" nella bottega d'arte di Laura Martines

Suggestioni dello Stretto e tanto altro sono affiorati dall'evento inaugurale della rassegna Centosicilie promossa e organizzata da Milena Romeo e svoltosi il 15 novembre. Nella magnifica cornice del circolo Thalatta, una finestra sul Bosforo d'Italia evocatore di sogni e leggende, Nadia Terranova e Sergio Palumbo hanno parlato dei miti di Messina.

Con Orione e Colapesce, Morgana a Scillecariddi, il folto uditorio presente ha viaggiato nell'eterna dicotomia tra sogno e realtà. Di suo, da consumato e colto antropologo, Sergio Todesco si è soffermato sulla simbologia dello stretto, metafora di nascita (e di rinascita) e sulla necessità oggi più che mai cogente di restituire poesia alla vita, e così senso al mistero. Intriganti come sempre le letture di Gianni Di Giacomo, tratte dai libri sui miti di Terranova e Palumbo.

Sullo sfondo, oltre al profilo massiccio del continente punteggiato dalle luminarie del tramonto, le immagini del museo multimediale Orion, un tentativo pregevole di rilancio dell'area dello stretto ideato da Sergio Palumbo e varato dal compianto assessore alla cultura siciliana Sebastiano Tusa, ricordato con un caldo e lungo applauso. Prossimo appuntamento del ciclo il 27 novembre alle 17 con "Giornalismo al femminile" nella bottega d'arte di Laura Martines.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centosicilie riparte con i miti di Messina

MessinaToday è in caricamento