Anche sedili di teatro nelle acque di Ganzirri, seconda puntata di "Siamo tutti sulla stessa barca"

Nuovo appuntamento oggi con l'iniziativa ecologica per il rispetto ambientale dei laghi. Raccolti quattrocento chili di rifiuti, trovato di tutto

Gli organizzatori di Siamo tutti sulla stessa barca

 Seconda edizione de: "Siamo tutti sulla stessa barca", giornata di sensibilizzazione ecologica e di pulizia straordinaria del Lago di Ganzirri e delle sue sponde, a distanza di poco più di un mese dalla prima tappa.

Anche oggi, la manifestazione, che ha visto la partecipazione di decine di cittadini e volontari che hanno lavorato per la pulizia delle aiuole e dei percorsi pedonali attorno al lago di Ganzirri, è stata organizzata dalla ASD "Canottieri Peloro", dalla Pro Loco Capo Peloro e con la collaborazione dell'Associazione studentesca universitaria "Orione". Ha assicurato la propria partecipazione anche il Rotary Club di Messina, con propri volontari e la MessinaServizi Bene Comune che ha provveduto a smaltire correttamente i rifiuti raccolti.  Sono stati recuperati oltre 400 kg di rifiuti di ogni tipo, non solo dal percorso pedonale attorno al Lago ma specialmente dal fondo dello specchio d'acqua, grazie all'attività di raccolta sull'acqua consentita dall'utilizzo delle barche dei Canottieri Peloro. Tra i rifiuti più insoliti, dei sedili di plastica di teatro, degli pneumatici, dei tricicli, ombrelli, scarti edilizi e persino dei bidoni di olio motore. Una varietà di spazzatura che lascia sorpresi e preoccupati. Emerge, infatti, che se grande attenzione è stata dedicata alle condizioni esterne del Lago, su vialetti e piazzole lì vicine, ad oggi pochissimo sia stato fatto in termini di controllo, pulizia e screening del fondo del Lago, che presenta un livello di sporcizia e di accumulazione di rifiuti che dovrebbe essere al primo punto dell'agenda di tutela e valorizzazione della Riserva Naturale Orientata dei Laghi di Capo Peloro.  

 I promotori, nel ringraziare i volontari che si sono uniti a loro, prevedono ancora una giornata di pulizia e di sensibilizzazione nell'immediato futuro.  Nel frattempo, nelle prossime settimane, il pesce "mangiaplastica", denominato simpaticamente "Turi 'U Pulituri" verrà spostato e collocato nei pressi del Lanternino di Capo Peloro, dove stazionerà per il resto della stagione per essere utilizzato nella raccolta dei rifiuti di plastica di chi usufruisce dei lidi e del litorale della Punta.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta rissa a Maregrosso, sul posto i carabinieri

  • Poste italiane assume portalettere anche a Messina, ecco come candidarsi

  • Giallo a Mangialupi: uomo trovato morto in strada

  • All'ottavo mese di gravidanza in ospedale con vomito e mal di pancia, il medico la manda a casa: bimba morta e 4 dottori indagati

  • Investito da un'auto in via La Farina: 44enne in coma

  • Arriva l'ambulanza ma non c'è il medico, proteste da Barcellona a Trappitello: j'accuse del sindaco Briguglio

Torna su
MessinaToday è in caricamento