Inquinamento alle Eolie, ci pensano i piccoli “delfini guardiani”

Oltre 350 studenti di tutto dell'arcipelago uniti per difendere le isole dalla plastica e dagli scempi ambientali. Ecco i loro progetti e la “medaglia” che consente un filo diretto con sindaco e comandante della Capitaneria

Piccoli ambientalisti crescono alle Eolie. Con il sostegno di Msc Crociere oltre 350 studenti dell'arcipelago hanno partecipato al percorso eco-didattico di Marevivo “Delfini Guardiani dell’isola” che si è concluso nell’Anfiteatro del Castello di Liparmeritandosi attestato e distintivo di “delfino guardiano”. Una medaglia da appuntare al petto che gli consentirà - anche senza accompagnatori adulti- un filo diretto con il sindaco o il comandante della Capitaneria di porto per segnalare eventuali situazioni che mettono a rischio l'ambiente.

Coinvolte le scuole primarie e pluriclassi delle isole di Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Panarea, Alicudi e Filicudi insieme ai loro docenti e dirigenti scolastici.

La giornata è iniziata con una marcia per il clima, in linea con il movimento giovanile #FridaysForFuture, che ha coinvolto tutti i partecipanti al progetto. Il corteo è partito dal porto, dove gli alunni sbarcati da tutte le altre isole dell’arcipelago si sono messi in cammino verso il Castello di Lipari. A metà del percorso sono stati raggiunti dagli alunni locali di Lipari. Una marcia con striscioni e altri lavori che i bambini hanno preparato per chiedere a gran voce il rispetto dell’ambiente, alla quale si sono aggiunti anche i Delfini Guardiani degli anni passati.

Una volta all’Anfiteatro, le classi degli Istituti Comprensivi “Lipari” e “Lipari1” hanno presentato i loro elaborati finali, lavori attraverso i quali gli studenti hanno coniugato l’educazione ambientale con la conoscenza del proprio territorio. 

Presenti all’evento l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Lipari Tiziana De Luca, i rappresentanti della Guardia Costiera di Lipari, i dirigenti scolastici Mirella Fanti e Renato Candia, il Presidente del consiglio d’istituto Lipari 1.

«È stato molto emozionante vedere questo corteo di oltre quattrocento bambini sfilare per il corso principale con i loro lavori e chiedere a gran voce che vengano intraprese azioni in difesa del Pianeta», ha dichiarato Mariella Gattuso di Marevivo Sicilia. «Non solo: attraverso gli elaborati finali presentati dalle classi durante l’evento, i bambini hanno dimostrato di avere acquisito non solo conoscenze sul proprio territorio ma anche la consapevolezza di doverlo proteggere e salvaguardare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto gode del patrocinio del ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di Federparchi, del Cufaa (Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari - Carabinieri) dell’assessorato Beni Culturali della Regione Sicilia, dell’Ufficio Scolastico Regionale Sicilia, dei Comuni di Leni, Lipari, Malfa, Santa Marina Salina e può contare sulla collaborazione della Marina Militare, del Corpo delle Capitanerie di Porto e sul sostegno tecnico di Siremar – Gruppo Caronte&Tourist e Liberty Lines.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, l'ex tronista Munafò denuncia troppa superficialità a Milazzo: “Non toccate mio figlio”

  • Onda anomala travolge barca, quattro pescatori finiscono in mare

  • Il teatro messinese piange la morte di Donatella Venuti

  • Incendio in abitazione sul Boccetta, residenti e vicini riescono a salvarsi

  • Blocca una donna in auto e tenta di rapinarla, poi minaccia con un coltello il compagno

  • Incidente nella notte sulla Palermo-Messina, muore una 51enne: cinque i feriti

Torna su
MessinaToday è in caricamento