Meteo

Meteo, dopo la primavera anticipata sarà un San Valentino gelido

Nel Messinese prevista neve su Nebrodi e Peloritani. Dalla Russia in arrivo vento e clima rigido. Le previsioni di 3BMeteo

L'inverno torna a ruggire. Dopo la parentesi quasi estiva dei giorni scorsi, con picchi di 30 °C in varie località della Sicilia, le temperature sono rientrate su valori più consoni alle medie climatiche invernali. Ci attende una settimana meteo decisamente movimentata in Sicilia. Transitata la perturbazione odierna, responsabile di piogge e temporali soprattutto sui settori tirrenici ed orientali, la temporanea rimonta di un campo di alta pressione garantirà schiarite via via più ampie. Si tratterà tuttavia solo di una fugace tregua, in quanto già nel corso della serata di mercoledì giungerà una nuova perturbazione, apportando molte nubi e qualche pioggia fino alle prime ore di giovedì; seguiranno venti di Maestrale ed ampi rasserenamenti.

ARIA RUSSA A SAN VALENTINO

Un repentino cambio della circolazione atmosferica è previsto per il fine settimana. Sabato giungeranno piogge, rovesci e locali temporali su gran parte della Sicilia. Domenica freddi venti di Tramontana e Grecale faranno affluire aria molto fredda, d'estrazione artica, che dalla Russia - attraverso i Balcani - raggiungerà l'Adriatico, valicherà l'Appennino ed andrà ad investire tutte le nostre regioni meridionali. Le precipitazioni che accompagneranno l'intensa ondata di freddo risulteranno in genere di debole al più moderata entità; tuttavia, segnatamente sul settore settentrionale dell'Isola, con particolare riferimento alle province di Palermo e Messina, non mancherà occasione, proprio durante la giornata di domenica, per piogge sparse e qualche rovescio; stante il crollo termico, quantificabile in tutta l'Isola in almeno 8-10 °C, i fenomeni assumeranno carattere nevoso fino a quote molto basse.

FREDDO AD OLTRANZA

Sarà la prima, intensa ondata di freddo dell'inverno. Sui monti intorno a Palermo, nonché sui Sicani, Madonie, Nebrodi e sui comuni etnei, giungeranno i primi fiocchi stagionali fino in collina (persino intorno ai 300-400 m di altitudine). La sensazione di freddo sarà accentuato dalla presenza degli intensi venti siberiani che daranno luogo a temperature percepite negative persino in pianura e lungo i litorali, specie sul Tirreno. Le temperature ben sotto la norma, secondo le prime elaborazioni a medio-lungo termine, sembrano essere destinato ad insistere per gran parte della prossima settimana, sebbene in un contesto prevalentemente soleggiato e in genere avaro di precipitazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, dopo la primavera anticipata sarà un San Valentino gelido

MessinaToday è in caricamento