Arriva il primo assaggio d'inverno, crollo delle temperature e burrasche di vento

Nelle prossime ore l'Italia sarà investita da aria fredda proveniente dal nord Europa. Allerta in Sicilia per raffiche di vento oltre i 100 chilometri orari

Dopo una prima metà di novembre particolarmente mite, nelle prossime ore ci sarà un vero e proprio assaggio d'inverno. L'Italia si prepara infatti ad un'intensa fase di maltempo che porterà il crollo delle temperature e forti venti di burrasca tra Sardegna, Calabria e Sicilia con raffiche oltre i cento chilometri orari. 

 In particolare, aria fredda di diretta estrazione artica raggiungerà l’Italia tra venerdì e sabato e, sebbene si tratterà di una toccata e fuga di pochi giorni, darà vita a un vortice ciclonico sul Tirreno. Come conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, “ci attendiamo dunque una fase di maltempo che riguarderà essenzialmente il Centrosud con piogge e temporali anche di forte intensità. Attenzione particolare a Sardegna, Calabria e Sicilia dove si potranno avere nubifragi o piogge particolarmente abbondanti, con accumuli talora consistenti e possibili locali allagamenti o disagi. Ma forti temporali potranno interessare anche le coste tirreniche specie tra Lazio e Campania, nonché il medio versante adriatico e successivamente pure Basilicata e Puglia. Il Nord invece rimarrà ai margini dell’azione ciclonica, con fugaci precipitazioni tra giovedì notte e venerdì mattina, specie sull’Emilia Romagna, seguite da ampi rasserenamenti, per un weekend sostanzialmente assolato.”

TEMPERATURE GIU’ ANCHE DI 10°C, TORNA LA NEVE FIN SOTTO I 1000M, PRIME GELATE AL CENTRONORD

L’arrivo dell’aria fredda favorirà un netto calo delle temperature tra venerdì e sabato su gran parte d’Italia, ma in particolare al Nord, lungo il versante adriatico e in generale in montagna, dove si perderanno anche oltre 8-10°C rispetto ai giorni scorsi. La neve tornerà così ad imbiancare l’Appennino fino alle quote medie, ma tratti anche sotto i 900-1000m su quello centrale. Qualche fiocco di neve pure sulle Alpi orientali dagli 800-1200m giovedì notte, ma poca cosa. Da segnalare invece le prime gelate notturne in pianura attese al Centronord a partire dal weekend, con valori localmente fino a -1°C/-2°C su Valpadana e aree interne di Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo.”

“Il passaggio del vortice ciclonico sarà inoltre causa di un sensibile rinforzo dei venti tra venerdì e sabato, dapprima di Tramontana e Ponente, poi di Bora e Grecale un po’ su tutta Italia, con raffiche anche di 90-100km/h in particolare su Tirreno, Sardegna e Sicilia; bora forte sull’alto Adriatico. Non si escludono locali danni e disagi, specie al Centrosud e in generale in montagna. I mari saranno agitati con possibili difficoltà nei collegamenti con le Isole minori.” – concludono da 3bmeteo.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

Torna su
MessinaToday è in caricamento