MessinaToday

Morto operaio a Taormina, Filca Cisl: "Arrestare emorragia di vite umane"

Il sindacato chiede di intensificare i controlli e prevedere monitoraggio permanente nei cantieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

"Apprendiamo dell'ennesima vittima sul posto di lavoro che allunga ancora il già drammatico bollettino di guerra che, ormai da troppo tempo, registra numeri da brivido e deve necessariamente far riflettere istituzioni,  imprese e tutte le parti interessate, che bisogna attivarsi immediatamente per arrestare questa emorragia di vite umane".

Lo dicono,  in una congiunta, il segretario regionale della Filca Cisl Sicilia, Paolo D'Anca, e il segretario provinciale,  Pippo Famiano, commentando la notizia della morte dell'operaio edile di 58 anni, Antonino Cacopardo, deceduto al Policlinico di Messina dopo sette giorni  di agonia per un colpo alla testa della carrucola utilizzata per sollevare i materiali mentre stava lavorando in un cantiere a Taormina.

"I lavoratori - continuano-  non sono carne da macello e i ribassi d'asta non possono essere il paravento per eludere gli obblighi relativi alla sicurezza dei lavoratori e come sindacato reclamiamo condizioni di lavoro più giuste e decorose. Solo con controlli mirati -concludono- si può portare più legalità nei posti di lavoro, per cui la Filca Cisl sollecita l’ispettorato del Lavoro, lo Spresal (Servizio Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro) e Inail ad effettuare controlli a tappeto nei cantieri. Un monitoraggio permanente soprattutto nei cantieri  privati, dove bisogna intensificare la prevenzione e soprattutto reprimere il lavoro nero,  prevedendo maggiori risorse per potenziare il numero degli ispettori perché solo cosi è possibile tentare di ridurre drasticamente il numero degli infortuni e delle morti sul posto di lavoro". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto operaio a Taormina, Filca Cisl: "Arrestare emorragia di vite umane"

MessinaToday è in caricamento