Politica

Valle del Mela, torna lo spauracchio inceneritore

Il deputato Catalfamo tranquillizza sull'approvazione del piano paesaggistico nei termini previsti dal Tar. E avverte: “Qualsiasi modifica riaprirebbe i giochi”

Si torna a parlare di inceneritore e di sicurezza ambientale nella Valle del Mela dopo la sentenza del Tar che ha dato 180 giorni di tempo alla Regione per convalidare il piano paesaggistico dell'ambito 9. “Chiederemo al Presidente Musumeci di ratificare il Piano così com’è in modo da evitare speculazioni tramite modifiche improprie”, ha dichiarato l'onorevole Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars di Fratelli d’Italia, già impegnato nella lotta all’inceneritore del Mela con la mozione che portò nel gennaio 2018 a far schierare il governo Musumeci contro l’opera di A2A.

Secondo l'esponente poltiico, eventuali modifiche “richieste nell’interrogazione a firma del deputato regionale Franco De Domenico del Pd, farebbero ripartire tutto l’iter di approvazione e lascerebbero “scoperto” l’intero territorio della provincia di Messina rispetto ai tentativi di costruire impianti inquinanti”.

Un territorio martoriato la Valle del Mela, protagonista anche di un referendum doloroso sulla possibile riconversione della Centrale termoelettrica che ha spaccato in due la comunità.

“Saremo fermi nelle nostre posizioni al fianco dei cittadini così come è stato per l’impianto di rifiuti pericolosi a Villafranca. Il piano paesaggistico è lo strumento più utile che la Regione possiede per evitare di complicare la già delicata situazione della Valle del Mela dal punto di vista sanitario e ambientale. Il governo Musumeci è stato da sempre attento a queste tematiche e saprà quindi prendere la giusta decisione: l’inceneritore del Mela non vedrà la luce.”

Nei giorni scorsi anche il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa (M5S),  ha aperto la Conferenza "Sicilia Plastic Free" al Museo del Mare di Milazzo con una posizione categorica: “Non saranno costruiti inceneritori nella Valle del Mela".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle del Mela, torna lo spauracchio inceneritore

MessinaToday è in caricamento