Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Zone industriali, il Comune potrà puntare alla riqualificazione

All'Ars approvato l'emendamento del deputato Grasso su Zir e Zis. L'opportunità per Messina di recuperare intere porzioni di territorio ormai in disuso

La Zir di Messina

Si apre una nuova opportunità per la riqualificazione delle zone industriali cittadine ormai in disuso. Ieri pomeriggio l'Ars ha approvato l'emendamento della deputata Bernadette Grasso all'interno della norma di recepimento delle disposizioni in materia di edilizia, che fa riferimento alle Zone industriali statali (Zis) e le Zone industriali regionali (Zir).

Nella fattispecie, la norma prevede che sia consentito al Comune di Messina - nelle more che lo stessa rediga il Piano urbanistico di recupero - la rigenerazione urbanistica di tali zone, la manutenzione ordinaria, straordinaria e il cambio di destinazione d'uso. Interventi concessi a condizione che il volume delle stesse resti inalterato.

Pertanto, con tale emendamento, il Comune di Messina, grazie al quale con la legge regionale 8/2012 sono state trasferite le competenze in tale ambito, potrà pianificare interventi di valorizzazione, nell'interesse del territorio, del rilancio del settore industriale, commerciale, artigianale e del mercato del lavoro. "Si tratta - spiega Grasso - di una legge di semplificazione amministrativa, che traduce in fatti le istanze di cittadini e imprese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone industriali, il Comune potrà puntare alla riqualificazione

MessinaToday è in caricamento