rotate-mobile
Politica

Ars, sanzioni per i deputati assenteisti: chi non ci sarà durante le votazioni dovrà pagare 180 euro

Ad annunciare l'entrata in vigore del provvedimento il presidente Galvagno: "Noi esponenti delle istituzioni e legislatori abbiamo compiti delicati, ma allo stesso tempo dobbiamo rendere conto agli elettori che ci hanno scelti per ricoprire un incarico prestigioso e a tutti i siciliani"

E'scattato ieri, nel giorno della festa del lavoro e non a caso, il provvedimento dell'Ars che prevede sanzioni per i deputati assenteisti in occasione delle votazioni a Sala d'Ercole. In più i parlamentari siciliani potranno chiedere non più due congedi al mese ma soltanto uno. Multe simili sono previste anche per le assenze in commissione.

"Ho voluto fortemente che questo provvedimento entrasse in vigore proprio nella giornata del Primo Maggio, come segno di rispetto verso i lavoratori siciliani che spesso svolgono le loro mansioni in condizioni difficili", ha scritto su Facebook il presidente dell'Ars Gaetano Galvagno. "Noi esponenti delle istituzioni e legislatori abbiamo compiti delicati, ma allo stesso tempo dobbiamo rendere conto agli elettori che ci hanno scelti per ricoprire un incarico prestigioso e a tutti i siciliani. La presenza in Aula per l’approvazione di buone leggi è ciò che i cittadini si aspettano da noi. È il minimo che possiamo fare. È un dovere!", ha aggiunto.

Galvagno ha infine ricordato che "la decisione di introdurre le sanzioni per gli assenti è stata votata all’unanimità in Consiglio di presidenza, a conferma della volontà di intraprendere un’azione di rigore che è di tutte le forze politiche all’Ars. Credo sia un bel segnale, che diventa un atto concreto in un giorno ricco di significato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, sanzioni per i deputati assenteisti: chi non ci sarà durante le votazioni dovrà pagare 180 euro

MessinaToday è in caricamento