Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Operazione "U pisci fedi da testa", tra gli assessori del Comune c'è chi non paga i tributi

Gli ultimi controlli varati dal sindaco coinvolgono anche esponenti della giunta. Verifiche pure su dipendenti pubblici e consiglieri per capire chi rispetta il versamento delle tasse a Palazzo Zanca. Nomi top-secret, lo vietano le leggi sulla privacy

Ci sono assessori comunali che non pagano i tributi locali. Vietato pubblicare i nomi per rispetto delle norme sulla privacy ma l'ultima operazione varata dal sindaco De Luca "U pisci fedi da testa", annunciata ieri, coinvolge anche esponenti della sua amministrazione non in regola con il versamento delle tasse del Comune per l'erogazione dei servizi.

De Luca, adesso, ha in mente di creare una banca dati entro un paio di settimane per verificare se gli inquilini di palazzo Zanca sono in regola con tributi, tariffe e sanzioni. “Per inquilini del Palazzo – ha chiarito De Luca – si intende naturalmente i dipendenti, assessori, consiglieri ma anche i dipendenti delle partecipate, anche in giunta ci sono coloro che non pagano. Contrastare la forte evasione – oltre il 65 per cento a Messina secondo i dati formiti dal sindaco – passa anche da questa verifica per dare l’esempio e anche per evitare come accaduto in altre realtà che qualche dipendente non avviasse procedure di controllo perché era il primo a non pagare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "U pisci fedi da testa", tra gli assessori del Comune c'è chi non paga i tributi

MessinaToday è in caricamento