rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica

Basile incontra la Consulta Giovanile: “Ecco la Messina che vorremmo”

Primo incontro per i giovani che aprono un percorso di dialogo con tutti i candidati indicando una serie di punti su cui ritengono si debba intervenire

Nella Messina che vorrebbero i giovani ci sono le parole sviluppo, riqualificazione, fondi. Quattro le idee che i ragazzi della Consulta giovanile, con Alessandro Alterio a fare da portavoce, mettono sul tavolo di tutti i candidati a sindaco e hanno iniziato a proporli a Federico Basile che li ha incontrati ascoltando le loro proposte. 

A partire da un piano di sviluppo della movida giovanile che prevede la riqualificazione dell’ambiente, con strade rese sicure, la regolamentazione della vita notturna, l’organizzazione di eventi pubblici. E la richiesta di rendere Messina una città più turistica per i giovani. 

Quindi, lo sviluppo di rapporti internazionali sfruttando la presenza dell’Università e quindi con infrastrutture (dalla casa dello studente alle mense, alle aree comuni) e corsi dedicati che consentano ai giovani di approcciarsi al mondo imprenditoriale. 

Poi c’è l’aspetto ambientale, quello della riqualificazione del litorale, dell’area del pilone, la pulizia delle spiagge e l’istituzione di un bus del mare. 

Tra le richieste della Consulta anche fondi per le piccole imprese, start up, per iniziative legate al Natale. 

Basile ha ascoltato tutti, assicurando i ragazzi che quelle “idee già erano state valutate nel redigendo programma elettorale”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basile incontra la Consulta Giovanile: “Ecco la Messina che vorremmo”

MessinaToday è in caricamento