rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica Rometta

Bilancio di previsione e Dup, la giunta di Rometta batte il record

Soddisfatto il sindaco Merlino: “Fra i primissimi ad effettuare tale importante adempimento”. Ma non risparmia stoccate alle Regione per le difficoltà di tanti comuni

La Giunta comunale di Rometta ha approvato il Dup e lo schema del bilancio di previsione 2022-24.

Un risultato importante se si tiene conto della gravissima situazione economico-finanziaria di centinaia di Comuni siciliani, aggravata dal fatto che la quasi totalità non ha ancora approvato i bilanci di previsione 2021-2023 e il rendiconto 2020.

Soddisfatto il sindaco Nicola Merlino: “Non è importante rilevare che siamo il primo, o comunque fra i primissimi comuni, ad effettuare tale importante adempimento – spiega il sindaco Nicola Merlino -  come è ormai tradizione per l'Amministrazione comunale di Rometta.  È importante sicuramente evidenziare che così operando, l'Amministrazione mette il Consiglio comunale nelle condizioni di poter approvare  il bilancio di previsione prima che inizi l'esercizio finanziario 2022, per poter realizzare quanto programmato già a partire dal 2 gennaio ponendo, inoltre, il Consiglio comunale nella condizione di concorrere con l'Amministrazione alla realizzazione degli obiettivi e ad appropriarsi pienamente delle sue funzioni di indirizzo e di controllo”.

Il sindaco fa poi riferimento alle difficoltà dei comuni, la maggioranza dei quali in dissesto, come quello di Taormina dove sono stati nominati i tre commissari del Ministero o in pre-dissesto soprattutto per “l'inedia e l'inettitudine di tante Istituzioni, prima fra tutti la Regione siciliana”.

Già il mese scorso, il Consiglio regionale dell’Anci Sicilia in videoconferenza con i sindaci dell’Isola ha lanciato l’allarme per la grave situazione economico-finanziaria di centinaia di Comuni siciliani, drasticamente aggravata dalla mancata attuazione dello Statuto siciliano in materia finanziaria e dalla mancata applicazione del federalismo fiscale e dell’armonizzazione contabile che hanno fatto venir meno  l’intervento perequativo dello Stato, previsto in altre regioni italiane.

Pochi dunque i comuni che possono vantare di avere “i conti in ordine”.

“Ciò permette – spiega Merlino -  di eliminare trattative private e somme urgenze con la realizzazione di gare pubbliche e di rispettare tutte le norme di legge, ivi incluse quelle volte a garantire la trasparenza degli atti amministrativi che si adottano”. Il sindaco ha ringraziato per gli obiettivi raggiunti ial segretario comunale Francesca L'abbate, i responsabili delle Aree ed, in particolare,  la  Antonella Pino, responsabile dell'Area Programmazione e Bilancio, oltre il Collegio dei Revisori dei Conti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di previsione e Dup, la giunta di Rometta batte il record

MessinaToday è in caricamento