rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica

De Luca chiama e i “suoi” quattro consiglieri rispondono: “Presto l'approvazione del bilancio di previsione”

Pergolizzi, Giannetto, Cipolla e De Leo invitano tutti i colleghi “nell’interesse della comunità” a sostenere l'iniziativa. “L'impennata dei contagi registrata nelle ultime ore ci dovrebbe indurre a dotare il Comune di serenità finanziaria”

“Chiederemo al presidente della commissione Bilancio e al presidente del consiglio comunale, la trattazione e la votazione, con l’urgenza del caso, della proposta di delibera per l’approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare comunale (atto propedeutico all’approvazione del bilancio) e della delibera “DUP 2022/2024 – Bilancio di previsione finanziario 2022/2024”.

I consiglieri comunali Nello Pergolizzi, Serena Giannetto, Francesco Cipolla e Alessandro De Leo hanno risposto in tempi record all’appello del sindaco di Messina Cateno De Luca che stamani ha sollecitato i consiglieri ad approvare subito il bilancio di previsione come “strumento per poter eventualmente avviare attività di sostegno in tempo di pandemia”.

Con una nota i consiglieri chiedono di porre in discussione il bilancio già in occasione della prossima convocazione prevista per lunedì 10 gennaio invitando tutti i colleghi “nell’interesse della comunità” a valutare positivamente tale iniziativa e di sostenerla fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Le motivazioni? “L'impennata dei contagi registrata nelle ultime ore – si legge - ci dovrebbe indurre a dotare il Comune di una serenità finanziaria legata all'adozione del Bilancio di Previsione 2022-2024 che ad oggi, non è stato ancora trattato nella commissione consiliare Bilancio; che per effetto della mancata approvazione l'Ente è in Gestione Provvisoria, per cui gli impegni di spesa possono essere assunti in dodicesimi; che tale condizione, oltre al limitare le normali attività del Comune, è un evidente limite alle possibili strategie di aiuti alle famiglie ed alle imprese, le quali, si potrebbero trovare ad affrontare un nuovo momento di esponenziale condizione di emergenza pandemica; che approvare in tempi brevi il Bilancio di Previsione 2022-2024, vorrebbe dire uscire dal sistema di gestione provvisoria e mettere in condizione il Comune di poter prevedere, in caso di necessità, misure di aiuto e sostegno concreto, come già fatto negli anni 2020 e 2021”.

La richiesta arriva dopo l'approvazione "ad ostacoli”, per appena un voto (7 astenuti e contrari Sorbello, Cannistrà e Argento), del bilancio consuntivo che sembrava aver chiuso, almeno in parte, l’ennesima polemica tra Aula e l'amministrazione De Luca.

I quattro consiglieri che oggi chiedono di approvare il bilancio di previsione sono gli stessi che si sono assentati in occasione dell'approvazione del consuntivo. Giannetto e De Leo adducendo motivi personali, gli altri due assenti senza motivazione. Lo stesso sindaco ha dichiarato di aver chiesto personalmente ai “suoi” di non presentarsi in aula per non fare approvare il bilancio e fare decadere il consiglio comunale. Una mossa politica che secondo i suoi avversari era finalizzata ad amministrare in solitudine fino alla scadenza naturale del mandato.

Grazie all'approvazione del consuntivo si è scongiurato invece il possibile dissesto dell'ente, così come suggeriva al decimo punto la Corte dei Conti nei suoi rilievi a cui il sindaco - attraverso il direttore generale Federico Basile, già esperto di bilancio del sindaco ed ex revisore dei conti della passata amministrazione Accorinti - sta rispondendo punto per punto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca chiama e i “suoi” quattro consiglieri rispondono: “Presto l'approvazione del bilancio di previsione”

MessinaToday è in caricamento