rotate-mobile
Politica

Elezioni Europee, i capigruppo Pd di Camera e Senato a Messina

La candidata Maria Flavia Timbro ha accolto i parlamentari, sul tavolo i temi economici e di sviluppo

“Il partito democratico ha assunto l’impegno a fare di Messina un punto importante della battaglia per un nuovo modello di sviluppo del Mezzogiorno. La decisa avversità al Ponte, opera inutile e dannosa, è al centro di una più vasta azione politica e parlamentare che deve contrastare i piani del governo di destra sull’autonomia differenziata che spacca il Paese e colpisce mortalmente il Sud”.

Maria Flavia Timbro, già parlamentare nazionale e candidata alle elezioni europee in Sicilia-Sardegna, ha accolto così la visita a
Messina dell’on. Chiara Braga che guida il Gruppo Pd alla Camera e del senatore. Francesco Boccia che guida il Gruppo Pd al Senato. All’incontro hanno partecipato il segretario regionale del Pd, l’on. Anthony Barbagallo e l’on Calogero Leanza deputato regionale e anche il senatore Antonio Nicita, anch’egli candidato alle europee. I due capigruppo, Boccia e Braga, hanno voluto dare il loro sostegno alla campagna elettorale di Timbro annunciando iniziativa anche specifiche che riguardano la situazione economica e sociale della provincia di Messina, la crisi dell’occupazione, la spesa dei fondi del Pnrr, la condizione della sanità. I capigruppo del Pd hanno voluto confrontarsi con il segretario della Cgil, Pietro Patti, e con il segretario provinciale della Uil Ivan Tripodi, i quali hanno illustrato le gravi criticità sociali della città e della provincia, in particolare la situazione dell’area industriale di Milazzo, le pesanti difficoltà dei Comuni a realizzare i progetti del Pnrr per assenza di personale, l’allarmante fuga di giovani e meno giovani dal territorio (in 15 anni ventimila abitanti in meno), la dispersione scolastica (1.500 alunni in meno ogni anno), il problema degli stagionali del turismo, le problematiche del commercio.

L’incontro si è concluso con l’assunzione di un impegno simbolico che il partito democratico nazionale deve alla provincia di Messina, una città da sempre dimenticata dalla politica nazionale, spesso considerata luogo di passaggio, crocevia di interessi oggi luogo simbolico della battaglia contro il ponte, minacciata da un modello di sviluppo che non promette alcun futuro per questa città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Europee, i capigruppo Pd di Camera e Senato a Messina

MessinaToday è in caricamento