rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Lega divisa alle amministrative, la lista Croce sindaco accoglierà i candidati fedeli al centrodestra

Nino Germanà a sostegno di Federico Basile utilizzerà il simbolo Prima l'Italia accanto ai gruppi di Sicilia Vera

La clamorosa spaccatura nella Lega provoca effetti immediati nella composizione delle liste al Consiglio comunale. Da un lato il deputato Nino Germanà e i vertici regionali e nazionali del movimento di Salvini che secondo indiscrezioni utilizzeranno il simbolo Prima l'Italia a sostegno del candidato di Sicilia Vera Federico Basile. Probabile che il parlamentare crei una lista "tutta sua" e non inserisca candidature in altri gruppi già presentati da Basile. 

Lega divisa alle comunali, per Salvini è Basile il candidato sindaco

Dall'altro lato tutti gli altri "leghisti" messinesi che invece hanno scelto Maurizio Croce del centrodestra alle elezioni del 12 giugno e che nonostante l'annuncio di ieri sera del coordinatore regionale Nino Minardo non cambiano la loro linea: sono Antonio Catalfamo capogruppo all’Ars, Nino Beninati coordinatore cittadino, Dino Bramanti capogruppo al Comune, Carmelo Torre Barbera vice-coordinatore provinciale, Giovanni Bucolo consigliere di V circoscrizione, Giovanni Celi consigliere VI circoscrizione, e gli ex consiglieri Roberto Cerreti, Tanino Caliò, Peppuccio Santalco e Ciccio Curcio. Le candidature dei lealisti al centrodestra confluiranno nella lista del candidato sindaco Croce. Il gruppo politico andrà diviso dunque alle elezioni di Messina con una conta anche interna e non solo tra i candidati alla successione di Cateno De Luca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega divisa alle amministrative, la lista Croce sindaco accoglierà i candidati fedeli al centrodestra

MessinaToday è in caricamento