rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Politica

Quartieri, nomi ufficiali e trattative per i candidati alle presidenze: Totaro e Sturniolo assenti tra le circoscrizioni

Futuro Trasparenza Libertà e Messina in Comune mancheranno all'appuntamento del 12 giugno, al centrosinistra resta da definire il Quinto, nel centrodestra polemiche per la possibile riconferma degli uscenti. A fine febbraio tutto noto per Sicilia Vera ma non sono escluse novità

Il centrosinistra definisce le candidature alle presidenze dei sei Quartieri tranne al Quinto. Ieri una delle ultime riunioni della coalizione che sostiene Franco De Domenico con questi nomi: al I Francesco Greco, al II Gianpiero Terranova, al III il cinquestelle Alessandro Geraci, al Quarto Matteo Grasso, al Sesto lo storico consigliere circoscrizionale Mario Biancuzzo ex Udc. Resta da chiarire il nodo legato al Quinto dove gli alleati della coalizione devono ancora chiudere il cerchio.

Anche il centrodestra accanto a Maurizio Croce sta per ufficializzare i nomi delle presidenze nei Quartieri. Pare che il criterio che si sta andando a scegliere sia quello della riconferma degli uscenti e non mancano i malumori rivolti alle segreterie politiche: al II dunque ancora spazio per Davide Siracusano e al III  per Lino Cucè, al IV per Alberto De Luca, al Quinto casella ancora incompleta con Ivan Cutè candidato al Consiglio comunale nella lista Prima l'Italia del deputato nazionale Nino Germanà, al Sesto con Matteo Mangraviti candidato al Comune sembra che la candidatura vada al gruppo del parlamentare regionale Luigi Genovese, al I con Giovanni Scopelliti oggi nel centrodestra e con un passato tra Sicilia Futura e Sicilia Vera (sembra che quest'ultimo possa pure correre da solo perché la nuova coalizione non intende garantirgli la candidatura) è ancora tutto in alto mare.

Sicilia Vera di Federico Basile è stata la prima a rendere noti i nomi tra le circoscrizioni già a fine febbraio. In vista della presentazione ufficiale delle liste anche legate al Comune non sono comunque escluse novità. 

Futuro Trasparenza Libertà del candidato sindaco Salvatore Totaro e Messina in Comune di Luigi Sturniolo (venerdì la presentazione della lista al Consiglio comunale dell'ex consigliere comunale) non presenteranno candidati nelle circoscrizioni. Nel 2018 fece così Cateno De Luca (tra i punti del suo programma c'era l'abolizione dei Quartieri) poi risultato vincente al ballottaggio contro Dino Bramanti del centrodestra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartieri, nomi ufficiali e trattative per i candidati alle presidenze: Totaro e Sturniolo assenti tra le circoscrizioni

MessinaToday è in caricamento