rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Politica

Basile inizia la sua corsa elettorale: "Sono un candidato vero, vi svelo i primi tre progetti per Messina"

L'erede di Cateno De Luca ha iniziato la corsa per la poltrona da sindaco in quota Sicilia Vera. "Voglio essere il guardiano di una macchina già rodata, ma serve alzare l'asticella". La secca smentita alle voci su una possibile strategia elettorale. Confermata l'intera giunta uscente: "Siamo una squadra"

"Sono un candidato vero". Lo ha ribadito più volte Federico Basile durante la conferenza stampa di stamane che ha dato inizio ufficialmente alla sua campagna elettorale per il nuovo sindaco di Messina. Un messaggio lanciato a chi (e sono stati tanti) lo avevano sminuito a semplice pedina nelle mani dello stratega Cateno De Luca, parlando di bluff per confondere le acque e temporeggiare prima che la corsa alla poltrona più importante di Palazzo Zanca entri nel vivo. Nulla di più falso, parola dello stesso Basile che con determinazione vuole ritagliarsi il suo spazio e soprattutto farsi conoscere dai messinesi, svestendo i panni da tecnico (visti i ruoli di revisore dei conti e direttore generale) e provando la divisa, ben più pesante, da leader politico. E De Luca gli ha spianato la strada. La sua assenza all'incontro di stamane nella sede di Sicilia Vera a due passi dal Duomo, si può inquadrare come volontà di non rubare troppo la scena.

Riflettori puntati quindi su Basile, 44 anni e messinese doc come ha tenuto a ribadire ripercorrendo il suo passato che ha già visto un ruolo istituzionale, seppur limitato alla corsa al quartiere in quota Mpa prima dell'approdo in Sicilia Futura. Adesso tutto è diverso, la posta in gioco è alta e ci sarà da fare a gomitate fino all'ultimo giorno di una campagna elettorale che si annuncia infuocata. I primi a battere un colpo sono proprio quelli di Sicilia Vera, in vantaggio temporale su partiti e coalizioni chiamati a trovare l'assetto giusto prima di scendere in campo. "Ho un altro tipo di carattere ma ho tanta voglia di portare avanti tutto quello che è stato fatto ed è tangibile. C'è bisogno di concretezza, poi ognuno ha il suo carattere e il suo modo di comunicare. Non guardo in casa degli altri, stiamo adesso completando gli ultimi tasselli per definire tutto. L'incontro con De Luca mi ha riacceso la passione, ho imparato un metodo fatto di impegno e sacrificio, adesso voglio alzare l'asticella, voglio essere il guardiano di una macchina amministrativa che va difesa".

Per Sicilia Vera vale il detto squadra che vince non si cambia. L'intenzione è quella di confermare infatti l'intera giunta che ha appena lasciato Palazzo Zanca. Una conferma data dallo stesso Basile prima della presentazione ufficiale in programma il prossimo 22 febbraio. "La nostra è una squadra ed è su questo che si basa l'intero progetto. Posso dire che tutti gli assessori uscenti ne faranno parte".

La strada è lunga, ma Basile ha già in mente come riempire le pagine dell'agenda dedicata ai progetti, ripartendo dalla vision del suo predecessore. "Se sarò eletto mi concentrerò sull'I-Hub che riqualificherà la zona portuale, ma la carne al fuoco è tanta, penso ad esempio al piano di forestazione urbana o al recupero del waterfront a partire dalla riconversione dell'ex macello di via Santa Cecilia".

Lombardo e Lo Giudice: "Messina protagonista in Sicilia, nessuno tocchi quello che abbiamo costruito"

È toccato al presidente di Sicilia Vera Giuseppe Lombardo fare gli onori di casa introducendo Basile. L'attuale numero uno di Messina Servizi ha difeso a denti stretti l'operato dell'amministrazione comunale, lanciando un avvertimento ai rivali. "Nessuno tocchi quello che abbiamo costruito, sono soddisfatto di poter vedere concretizzarsi un modello politico che adesso sta crescendo d'importanza anche a livello regionale. Puntiamo all'autonomia economica, fondamentale per raggiungere gli obiettivi. E Basile ci assicura la continuità necessaria".

Danilo Lo Giudice ha invece presentato Basile come il guardiano dei conti. "Messina è protagonista anche in Sicilia e non è più un bacino di voti. Gli importanti risultati raggiunti testimoniano quanto di buono fatto, abbiamo una città risanata a livello economico e finanziario, Basile è la persona giusta perchè oltre ad essere competente è anche umile. Sarà prima di tutto il guardiano dei conti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basile inizia la sua corsa elettorale: "Sono un candidato vero, vi svelo i primi tre progetti per Messina"

MessinaToday è in caricamento