Politica

Autostrade, l'assessore Falcone in Commissione per le criticità del Cas

L'esponente della giunta Musumeci atteso all'Ars il prossimo 28 luglio. Sul tavolo le vicende del Consorzio Autostrade Siciliane reduce dall'operazione "Fuori dal tunnel"

Le vicenda legate al Consorzio Autostrade Siciliane finisce all'Ars. Il prossimo 28 luglio la IV Commissione Infrastrutture e Trasporti dell'assemblea regionale ha convocato in audizione l'assessore regionale Marco Falcone che il giorno prima effettuerà un sopralluogo sul viadotto Ritiro per verificare l'avanzamento dei lavori. 

L'esponente del governo Musumeci relazionerà davanti ai deputati in merito alle criticità del Cas, nell'occhio del ciclone dallo scorso mese con la conclusione dell'operazione "Fuori dal Tunnel" condotta dalla Dia di Messina su richiesta della Procura. Un'indagine che ha svelato un intreccio di  corruzione, falsità ideologiche, turbativa d’asta, truffe, legato ad importanti appalti attinenti la sicurezza della rete viaria di competenza del Consorzio per le Autostrade Siciliane. Gli inquirenti hanno proceduto  con l'adozione di tre misure cautelari personali nei confronti di due funzionari dell’Ente e di un imprenditore milanese.

E lo stesso Falcone aveva rivolto un plauso a Procura e Dia, chiarendo la posizione della Regione in merito alla concessione della manutenzione delle autostrade siciliane al Consorzio. "Per quanto riguarda il dibattito sulle concessioni autostradali e le parole del viceministro Giancarlo Cancelleri sul Cas - ha detto l'assessore - da parte nostra non vi è alcuna preclusione. Se il Governo nazionale ritiene che la revoca sia la soluzione, facciano pure, così non ci sarà più spazio per le polemiche".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, l'assessore Falcone in Commissione per le criticità del Cas

MessinaToday è in caricamento