rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

La corsa alla Regione, De Luca inizia a muovere le pedine: “Abbiamo un grande progetto”

Incontri con gli amministratori locali a Roccalumera, Messina, Sant’Agata Militello e Milazzo per spiegare la strategia per la campagna elettorale delle Regionali e come verranno composte le liste a sostegno

I motori sono già caldi. Cateno De Luca non conosce pause, neanche dopo aver ottenuto sindaco e maggioranza in aula. Così alla vigilia (tra qualche giorno) di essere eletto Presidente del Consiglio comunale di Messina, continua il suo tour per incontrare uomini e donne pronti a sostenere il progetto politico per la conquista di Palazzo d’Orleans.

Ieri tappe a Roccalumera, Messina, Sant’Agata di Militello e Milazzo con la partecipazione di numerosissimi amministratori locali. Saranno loro il motore trainante della candidatura alla Presidenza di De Luca e lo si capirà quando sarà definito il quadro delle liste a sostegno. 

Intanto, De Luca incassa il consenso della base, degli amministratori locali, il fulcro che ruota attorno a Cateno De Luca e alla strategia che sta predisponendo per la campagna elettorale.

“Abbiamo spiegato ai sindaci, assessori, consiglieri - afferma Cateno De Luca - che il loro contributo scegliendo di candidarsi può contribuire ad un grande progetto di liberazione della Sicilia, che vuole ripartire dai comuni per liberare la nostra Isola. Saremo soli, ma è una scelta. Abbiamo scelto di non scendere a compromessi. Abbiamo già fatto questa esperienza a Messina e abbiamo dimostrato che le nostre scelte sono state vincenti. Il nostro obiettivo è liberare una volta per tutte la Sicilia dalla piaga del mal governo. Per farlo abbiamo bisogno di tutti voi. Ecco perché, ha spiegato De Luca rivolgendosi a tutti i presenti, l’obiettivo è creare liste di testimonianza, trasformando le elezioni regionali in elezioni amministrative seguendo il modello Messina. In questo modo recupereremo quei punti che ci permetteranno di raggiungere un grande traguardo senza alcun ricatto politico. E lo faremo senza aver dovuto fare accordi con nessuno”.

“La grande partecipazione nei nostri quattro incontri della giornata – aggiunte il presidente di Sicilia Vera Giuseppe Lombardo, testimonia la grande voglia di partecipazione al progetto De Luca Sindaco di Sicilia. Andare oltre le due liste principali con altre liste, tante quante saranno le richieste, sarà la strategia per eleggere De Luca Sindaco di Sicilia e fare fuori definitivamente la mala politica che ha rubato il futuro ai nostri figli”. 

Soddisfazione è stata espressa anche dal deputato Danilo Lo Giudice: “La zona jonica rappresenta il cuore di Sicilia Vera dove tutto è iniziato e che oggi vede tantissimi sindaci e amministratori condividere questo grande progetto. Ecco perché i nostri incontri oggi sono partiti da qui.  Tutto ciò grazie all’impegno messo in campo in questi anni, in cui comunque siamo riusciti a dimostrare la capacità di amministrare le nostre comunità. Per questo adesso, conclude Lo Giudice, è il momento di scendere in campo tutti in prima persona per dare il nostro apporto a questo grande progetto che vedrà De Luca Sindaco di Sicilia.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La corsa alla Regione, De Luca inizia a muovere le pedine: “Abbiamo un grande progetto”

MessinaToday è in caricamento