Deroga alle attività commerciali, De Luca risponde a Musumeci: "Fai come il presidente della Provincia di Trento"

Nuova diretta social del primo cittadino per attaccare e convincere il presidente della Regione a emettere un'ordinanza su nuovi orari di apertura di bar e ristoranti

Foto di archivio

Riapertura delle attività commerciali fino a sera e non al pomeriggio. Nuova diretta social del sindaco Cateno De Luca sulla proposta del presidente della Regione Musumeci di un protocollo d'intesa per chiedere una deroga al Dpcm del premier Giuseppe Conte. Nel pomeriggio Musumeci aveva bollato come fake news l'annuncio del primo cittadino sul lavoro di sinergia istituzionale per strappare un sì al governo nazionale.

De Luca ha richiamato l'ordinanza del presidente della Provincia autonoma di Trento in senso estensivo per il settore della ristorazione disponendo la chiusura alle 20 per i bar e alle 22 per i ristoranti visto che la circolazione virale non ha avuto impatto sul sistema ospedaliero trentino, ordinanza valida fino al 24 novembre. "Mentre il presidente Musumeci chiede un protocollo d'intesa il presidente della Provincia autonoma di Trento agisce -ha affermato De Luca che ha richiamato le fonti utilizzate dall'esponente politico del Nord Italia - la Regione, anche la Sicilia, ha potere esclusivo su Commercio e Industrie; il presidente della Regione siciliana non ha bisogno di invocare alcun protocollo d'intesa, il nostro presidente Musumeci dispone già dei poteri necessari dallo Statuto e dal Dpcm, il potere di deroga in senso restrittivo ed estensivo c'è, l'indice del contagio dell'ultima settimana in Sicilia è 1,28 Rt, la Provincia di Trento è 1,26, la Sicilia ha le stesse condizioni di Trento, Messina poi rispetto a Catania e Palermo ha un indice ben al di sotto delle altre due città".

Una diretta di attacco, l'ennesimo, al governatore siciliano che secondo De Luca non sta usufruendo dei poteri a disposizione per ampliare l'orario di apertura delle attività commerciali. Venerdì 30 ottobre il costituzionalista Antonio Ruggeri prenderà parte alla nuova diretta social che su richiesta ha emesso un parere a sostegno della tesi del primo cittadino. "La gente è disperata, prenditi la responsabilità del provvedimento, fai l'ordinanza, fai come il tuo collega della provincia autonoma di Trento - ha gridato De Luca a Musumeci - cosa rischi? L'impugnativa? Nessuno vuole forzare le cose, se la situazione peggiora chiudiamo tutto". 

Musumeci su Fb, l'annuncio di De Luca una fakenews

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento