Domenica, 1 Agosto 2021
Consiglieri Cinquestelle
Politica

Cinquestelle contro il sindaco De Luca: "Reddito di cittadinanza piatto di lenticchie? Chiarisca"

Il movimento commenta le ultime dirette social del primo cittadino criticando le recenti dichiarazioni sulla misura introdotta dall'ex governo Conte

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

"Nella sua ultima diretta social, il sindaco di Messina De Luca ha definito il Reddito di Cittadinanza 'un piatto di lenticchie', ma anche 'oppio sociale'. Tuttavia, ancora più inquietante è stato il passaggio nel quale ci è sembrato che il sindaco definisse i percettori di Reddito e Pensione di Cittadinanza come parassiti.  Ci auguriamo vivamente che non sia così, e per togliere ogni dubbio su quella che sarebbe un'umiliazione gravissima per i percettori stessi, invitiamo il sindaco a chiarire al più presto.
'Ci serve perché ci avete messo in ginocchio', aggiunge De Luca. Ma probabilmente ha la memoria corta e il senso dell'autocritica fuori uso. Perché se un personaggio come lui che è in politica da decenni si ostina a dare la colpa agli altri per le condizioni sociali che ci hanno portato a introdurre questa misura di lotta alla povertà, c'è da preoccuparsi.  De Luca si guardi allo specchio, guardi se stesso e la classe politica di cui fa parte: si accorgerà che il vero 'oppio sociale' sono le sue dirette su Facebook. Il Reddito di Cittadinanza non è una misura assistenzialista, a differenza di ciò che si è fatto in quel passato segnato da figure come De Luca stesso. Il sindaco si preoccupi piuttosto di far partire i progetti 'Puc', visto che si tratta di un’attività di esclusiva competenza comunale". Così in una nota il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle di Messina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquestelle contro il sindaco De Luca: "Reddito di cittadinanza piatto di lenticchie? Chiarisca"

MessinaToday è in caricamento