Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Consiglio comunale, è nata la commissione Ponte: il futuro di Croce a Palazzo Zanca resta in bilico

L'aula ha approvato la costituzione del nuovo organismo consiliare mentre tiene banco il caso dell'ex candidato sindaco di centrodestra e della sua presunta incompatibilità condita dalle innumerevoli assenze

Nasce un nuova commissione consiliare: è quella che si occuperà di Ponte sullo Stretto e opere connesse. Ieri pomeriggio il voto in Consiglio comunale ma sulla sola costituzione perché a tenere banco è stata la presenza al Comune del consigliere Maurizio Croce e la sua presunta incompatibilità dopo l'assegnazione del nuovo incarico: componente del comitato di gestione dell'Autorità portuale accanto alle funzioni di commissario di governo per il dissesto idrogeologico. Croce è anche accusato politicamente di essere un "assenteista" d'aula. Per i gruppi vicini al sindaco Basile, in testa il presidente del Consiglio Pergolizzi e il collega Trischitta, Croce, candidato sindaco del centrodestra alle elezioni 2022, dev'essere dichiarato decaduto. Trischitta che ha "battibeccato" con Croce ha in mente di presentare una delibera in Consiglio ma la sfida è anche sui numeri visto che il movimento Sud chiama Nord non ha più la maggioranza assoluta. Pergolizzi attende sempre il responso richiesto alla prefettura e ha nuovamente interpellato la segreteria generale del Comune. 

Sulla commissione Ponte, ma alla nuova convocazione, saranno sempre i numeri a dire chi sarà il presidente: se Trischitta oppure un esponente dell'opposizione dopo le due vicepresidenze del Consiglio andate a Ora Sicilia e Prima l'Italia Lega. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, è nata la commissione Ponte: il futuro di Croce a Palazzo Zanca resta in bilico
MessinaToday è in caricamento