rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Verso le amministrative, la Lega riparte con quattro consiglieri: "Prima i progetti politici con la coalizione e dopo i nomi"

Il segretario regionale del Carroccio e deputato nazionale Nino Minardo sarà in città nei prossimi giorni per un confronto su comunali e regionali. L'auspicio è che il centrodestra sempre più allargato possa creare una vera alternativa al dopo De Luca

Nel 2018 senza consiglieri comunali eletti oggi la Lega guarda alle amministrative con quattro rappresentanti in aula e l'auspicio che la coalizione di centrodestra allargata il più possibile anche a esperienze civiche possa trovare il candidato giusto. Il segretario regionale del Carroccio e deputato nazionale Nino Minardo sarà a Messina nei prossimi giorni per riunire gli esponenti del partito di Salvini e fare il punto dopo le dimissioni del sindaco Cateno De Luca e le possibili elezioni anticipate. Si discuterà anche delle regionali di autunno.

"Prendiamo atto delle dimissioni del primo cittadino che ha voluto concludere la sua esperienza amministrativa prima della fine del mandato - dichiara Minardo -, la Lega è già al lavoro e si confronterà con tutto il centrodestra per dibattere prima dei programmi, dobbiamo dire ai cittadini cosa vogliamo fare per Messina, e dopo di nomi; anche la Lega ha i suoi nomi da proporre ma credo che oggi sia prematuro parlarne, prima i programmi da organizzare e decidere insieme a tutto il centrodestra". 

Alle elezioni del 2018 la lista Noi con Salvini non superò lo sbarramento in Consiglio: "Ma oggi seppur provenienti da altre esperienze politiche possiamo contare sui consiglieri Bramanti, Caruso, Scavello e Schepis - risponde Minardo - che rappresentano la Lega in Consiglio e daranno il loro contributo alle prossime amministrative, noi siamo pronti con la coalizione a creare un'alternativa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le amministrative, la Lega riparte con quattro consiglieri: "Prima i progetti politici con la coalizione e dopo i nomi"

MessinaToday è in caricamento