Politica

Concorsi Amam, botta e risposta sulle procedure di selezione

Il presidente Puccio risponde alle accuse del consigliere La Fauci sui ritardi e la confusione “quando ci sono in ballo partecipate e posti di lavoro”. Ma per l'Azienda restano da valutare solo dieci posizioni. Nonostante le carenze di personale

“Tutto bloccato e senza la possibilità di avere risposte certe. La questione Amam merita un’attenzione diversa, soprattutto i tanti che hanno partecipato alle selezioni meritano risposte immediate sulla tempistica”. Ha chiesto chiarimenti Giandomenico La Fauci, consigliere di Ora Messina sulla questione dei bandi di concorso dell’Azienda Acque. 

Non si è fatta attendere la risposta del presidente dell'Amam Salvo Puccio al comunicato diffuso ieri. A ventiquattro ore dalle richieste Puccio precisa: "I dati sono chiari e resi noti passo passo: per le 38 posizioni richieste, 18 sono già in servizio e le 10 collaborazioni professionali saranno in forza tra un paio di settimane. Restano solo le 10 figure da assumere a tempo indeterminato, per le quali abbiamo ricevuto oltre 6mila domande e dovremo chiedere supporto ad agenzie specializzate".

Il consigliere La Fauci metteva in evidenza che “sulle partecipate si è fatta troppa confusione, in particolare quando in ballo ci sono posti di lavoro e futuro. Dalla cancellazione in campagna elettorale al moltiplicarsi il passo è stato breve, la trasformazione di alcune di queste doveva passare anche attraverso nuove assunzioni ma nulla è mai filato liscio”.

Ma per il presidente dell'Amam Salvo Puccio i concorsi banditi il 31 dicembre 2018  risultano in fase avanzata di conclusione delle selezioni. L'Amam precisa che i profili relativi ai co.co.co. sono stati valutati da apposita commissione interna per la parte relativa ai requisiti di carattere generale e titoli e verranno a breve convocati, sino ad un massimo di 10 per profilo, ai fini della selezione finale, per entrare in forza nelle prossime settimane. Restano, infine, su un totale di n. 38 posizioni poste a base di concorso, gli ultimi 10 posti, per i quali sono pervenuti oltre 6000 domande.

Da qui le difficoltà al disbrigo delle procedure anche in considerazione dell'esiguo numero di personale interno ad Amam e alla complessità delle procedure stesse.

“Al di là delle supposizioni e dei luoghi comuni - conclude il documento - i dati sono chiari, eloquenti e reali: su n 38 posizioni richieste, 18 sono già in servizio e 10 lo saranno a brevissimo mentre restano da allocare solo le ulteriori n. 10 posizioni che hanno fatto registrare i maggiori numeri di concorrenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi Amam, botta e risposta sulle procedure di selezione

MessinaToday è in caricamento