Sabato, 15 Maggio 2021
Politica

Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

I consiglieri chiedono anche il ritorno in aula per le  primarie e medie così come garantito perfino nelle zone rosse. Russo: “Se ci sono responsabilità in altri settori dell’amministrazione come l’Asp è su quelli che si deve intervenire”

E’ passata in consiglio la mozione presentata da 19 consiglieri su proposta del Pd. Dopo la seduta di ieri mattina rinviata per mancanza del numero legale, stamattina si è chiuso il cerchio contro le restrizioni del sindaco Cateno De Luca, anche se sono stati solo 16 i consiglieri presenti in aula. Tutti favorevoli, tranne la “consueta” astensione del presidente del Consiglio Cardile.

La mozione chiede sostanziali modifiche all'ordinanza con cui il sindaco De Luca ha posto un freno alle attività commerciali e professionali della città, anche se questi ultimi sono stati “salvati” dalla sospensiva Tar.

Una importante integrazione rispetto al documento originario riguarda la possibilità di riaprire le scuole. I consiglieri chiedono infatti il ritorno in aula per le  primarie e medie così come garantito perfino nelle zone rosse. Ancora di più oggi è sentita la necessità, dal momento che da domani la Sicilia sarà zona gialla e non ci sono evidenze dal punta vista epidemiologico che impongono ulteriori restrizioni.

“L’obiettivo – spiega Alessandro Russo, consigliere del Pd – è riportare Messina nelle previsioni dell’area arancione prima, quando abbiamo presentato la mozione, e gialla a partire a domani. Non si spiega perché dobbiamo sempre andare in deroga a quelle che sono le disposizioni nazionali, creando confusioni, disagi e disservizi fra i cittadini. Se ci sono responsabilità in altri settori dell’amministrazione come l’Asp è su quelli che si deve intervenire”.

In serata è prevista intanto la nuova ordinanza del sindaco, che ieri ha anticipato di voler prolungare la chiusura per i prossimi sette giorni. Nelle intenzioni di De Luca c’erano anche quelle di mantenere la chiusura alle 19 per i professionisti ma il piano è saltato per la sospensiva del tar. Una novità che insieme alla “zona gialla” in Sicilia annunciata proprio durante la diretta facebook del sindaco potrebbe forse fare la differenza nelle sue determinazioni.

Le altre novità della mozione riguardano invece le attività commerciali. Il consiglio comunale chiede la modifica dell'orario di chiusura dei negozi da posticipare alle 20. Da rivedere anche l'asporto di prodotti alimentari: dalle 19 nei giorni feriali e fino alle 22, così come già nei giorni festivi.

Viabilità

Zone interdette al traffico nelle vie del centro. In particolare il provvedimento riguarderebbe, dalle 19.30 alle 5, piazza Duomo, piazza Antonello, piazza Unione Europea; piazza Lo Sardo, piazza Castronovo e piazza San Vincenzo. Resterebbe possibile l'accesso pedonale mentre i residenti potranno circolare liberamente così come chi è motivato da lavoro o necessità urgenti. 

Ordine pubblico

Il controllo anti-assembramento spetterebbe agli ausiliari del traffico fin qui esenti dal servizio di controllo delle Zt, attualmente abrogate. I 19 consiglieri chiedono inoltre una presenza maggiore della polizia municipale a presidio dei punti sensibili e più trafficati. 

Tavolo permanente

Chiesta anche l’istituzione immediata di un tavolo permanente di crisi a cui prenderebbe parte la giunta De Luca e il consiglio comunale stesso Sindaco-Consiglio comunale con incontri a cadenza almeno settimanale.

Oggi alla seconda chiamata si sono presentati in 16. Oltre i quattro del gruppo Pd che l'hanno proposta, Antonella Russo, Gaetano Gennaro, Felice Calabrò e Alessandro Russo, erano presenti Andrea Argento, Cristina Cannistrà, Giuseppe Fusco, Andrea Argento del M5Stelle, Nino Interdonato e Pietro La Tona di Sicilia Futura, Giandomenico La Fauci (Ora Messina), Massimo Rizzo di LiberaMe, Benedetto Vaccarino (Ora Sicilia), Giovanni Caruso e Giovanni Scavello (Lega), Pierluigi Parisi di Forza Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

MessinaToday è in caricamento