Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Messina Social City, bocciato il contratto di servizio

In un consiglio comunale tra pochi intimi, cinque voti contrari e tre astenuti respingono la delibera che non era uguale a quella votata con la nascita della società comunale. Se ne riparla in autunno

Il Consiglio comunale torna contro l'amministrazione De Luca. Dopo l'approvazione ieri della Patrimonio Spa, la nuova partecipata pubblica, la maggioranza (o quella che ne rimane solo tredici i presenti oggi) ha respinto la delibera sul contratto di servizio della Messina Social City. Delibera - secondo i contrari - difforme a quella nata durante la nascita della società comunale che ha preso il posto delle cooperative private.

Alessandro Russo del Pd ha votato contro insieme ad altri quattro colleghi: Massimo Rizzo di Liberame, Gaetano Gennaro e Felice Calabrò del Pd e Paolo Mangano dei Cinquestelle. Favorevole il centrodestra con Bramanti, Vaccarino, Parisi, Scavello e D'Angelo. Decisivi gli astenuti: il presidente Cardile che stavolta non ha avvertito malori a differenza del voto sulla Patrimonio Spa e i cinquestelle Cipolla e Fusco, quest'ultimo è subentrato in aula dopo le dimissioni di Gaetano Sciacca.

"Al momento non ci sono ripercussioni sulla Messina Social City - dichiara Alessandro Russo - la delibera era illegittima e l'amministrazione rappresentata dal segretario generale lo sapeva perché mancava di alcuni servizi, con il collega Calabrò abbiamo presentato emendamenti per inserire tra i servizi l'assistenza ai minori e l'assistenza ai minori migranti". Sarà dunque ripresentata una nuova delibera con un nuovo contratto di servizio della Social City altrimenti la giunta De Luca non supererà il voto in Consiglio. I servizi attualmente resi dalla Social City saranno pagati. 

Nel maggio scorso i consiglieri del Pd Gennaro e Calabrò avevano richiesto chiarimenti sulla delibera che a quanto pare non era uguale a quella già votata mesi fa. Oggi la bocciatura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Social City, bocciato il contratto di servizio

MessinaToday è in caricamento