rotate-mobile
Politica

Consiglio comunale e relazione del sindaco, la richiesta del gruppo misto ferma a quattro non sarà accolta

Il presidente Cardile sottolinea che per una nuova convocazione serve la proposta di un quinto dell'aula, difficilmente a questo punto si svolgerà il confronto tra il primo cittadino e gli esponenti politici

A questo punto sarà molto difficile che il sindaco Cateno De Luca relazioni in Consiglio comunale sul mandato del terzo anno di amministrazione. Dopo l'abbandono dei lavori e le assenze nelle due sedute della scorsa settimana da parte della maggioranza consiliare la richiesta dei quattro consiglieri del gruppo misto, Pergolizzi, Giannetto, Cipolla e De Leo di convocare un terzo incontro formale non andrà in porto. Il presidente Claudio Cardile con poche parole risponde: "La convocazione dev'essere espressa da un quinto del Consiglio comunale, loro sono quattro e dunque...". 

Consiglio comunale, il sindaco "lasciato solo"

Cardile non intende aggiungere altro sulle polemiche che hanno riportato al muro contro muro la maggioranza contro il sindaco De Luca. La prima rileva che i mesi di assenza in aula del primo cittadino e le continue accuse via social hanno delegittimato il ruolo degli esponenti politici, dall'altro De Luca che dopo la prima seduta ha replicato duramente evidenziando in sintesi che la maggioranza non è nelle condizioni di dibattere la relazione e di potersi confrontare con la giunta.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale e relazione del sindaco, la richiesta del gruppo misto ferma a quattro non sarà accolta

MessinaToday è in caricamento