Politica

TaoArte torna in consiglio comunale, torna il dibattito sulla fuoriuscita dalla fondazione

Sono 18 le proposte deliberative. In ballo anche lo schema di convenzione per la concessione in gestione degli stadi comunali Franco Scoglio e Giovanni Celeste

Dalle aree da risanare al recesso della partecipazione alla fondazione Taormina Arte. Sono 18 le proposte deliberative, due interrogazioni e tre ordini del giorno previsti per i lavori del coniglio comunale che torna a riunirsi lunedì 20, alle ore 15.

La fuoriuscita dalla Fondazione da parte del comune di Messina (a seguito trasformazione del Comitato Taormina Arte – ex art. 35 della L. R. n. 2/2002 e successive modifiche) ha registrato più volte una fumata nera in consiglio perchè una buona parte dei consiglieri non sono d'accordo nonostante i debiti che la Fondazione si tira dietro e che il Comune dovrebbe onorare quantomeno per gli anni precedenti. 

Da discutere lunedì anche la costituzione della società in house providing denominata “Messina Patrimonio spa”, ai sensi dell’art. 4 comma 3 del decreto legislativo 175/2016; l’istituzione del registro anagrafico dei richiedenti asilo; l’approvazione del regolamento comunale del bilancio partecipativo; il regolamento per l’accesso e la partecipazione al costo delle prestazioni sociali agevolate in applicazione del DPCM 5 dicembre 2013 n. 159; la variazione delle priorità delle aree da risanare giusta delibera 10/C del 17/01/1994 e successive “Case D’Arrigo”; l’approvazione del regolamento per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini; l’estensione della garanzia fidejussoria ex art. 207 TUEL presso l’Istituto per il Credito Sportivo mutuo società bocciofila “Le Vittorie” per la realizzazione del bocciodromo Torre Faro; la ratifica del contratto di servizio nella formulazione così come stipulato in data 13/03/2019 tra il Comune e l’azienda speciale denominata “Messina Social City” registrato all’agenzia delle Entrate direzione provinciale di Messina in data 15/03/2019 n. 510; l’istituzione del regolamento comunale sulla Bigenitorialità; l’approvazione del regolamento comunale per la gestione del servizio di vigilanza ambientale sul territorio; e l’approvazione dello schema di convenzione per la concessione in gestione degli stadi comunali Franco Scoglio e Giovanni Celeste. Le due interrogazioni interessano la sicurezza della strada Panoramica dello Stretto e i lavori sul viale Regina Elena.

I tre ordini del giorno sono altrettante mozioni consiliari per impegnare l’Amministrazione comunale in tema di ottemperanza all’art. 13 del decreto legislativo 113/2018 convertito in legge n. 132/2018 sulla residenza anagrafica degli stranieri, su disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città e sulla chiusura di radio radicale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TaoArte torna in consiglio comunale, torna il dibattito sulla fuoriuscita dalla fondazione

MessinaToday è in caricamento