rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Sul Consuntivo 2020 il Consiglio comunale si "assenta", a rischio anche le variazioni di bilancio

L'ultima sfuriata del sindaco De Luca ha prodotto l'effetto opposto, soltanto tredici su trentadue i consiglieri presenti e numero legale caduto. Se ne riparlerà domani, ultimo dell'anno

Salta ancora in Consiglio comunale la votazione del Conto consuntivo 2020, ultimo atto di "scontro" tra il sindaco De Luca e l'aula. Oggi a Palazzo Zanca presenti soltanto tredici esponenti su 32 e dunque per mancanza del numero legale la seduta è stata aggiornata d'urgenza a domani alle 11,30. Dovranno essere analizzati anche due variazioni al bilancio di previsione 2021-2023 oltre a debiti fuori bilancio. Ieri pomeriggio De Luca, nel corso della diretta social, aveva stigmatizzato il comportamento dei politici sottolineando che i ritardi nell'approvazione comporteranno lo slittamento di appalti e lavori per tredici milioni di euro. 

Consuntivo 2020, nuova sfuriata del sindaco al Consiglio

Per il consigliere del Pd Felice Calabrò invece i fondi non andranno persi anche se il consuntivo 2020 non sarà votato entro fine anno perché le somme a suo dire potranno essere impegnate nel bilancio di previsione 2022 e attendere l'inizio delle opere. Sulle variazioni di bilancio invece se l'aula vorrà dire no entro il 31 dicembre o astenersi saranno problemi maggiori perché dovranno essere rivisti i conti finanziari di Palazzo Zanca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul Consuntivo 2020 il Consiglio comunale si "assenta", a rischio anche le variazioni di bilancio

MessinaToday è in caricamento