rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Politica

De Luca: "Ma quale Salva Sicilia? Schifani rinuncia a 9 miliardi per avere in cambio solo 200 milioni"

L'accordo salutato dalla maggioranza come una svolta positiva per l'isola bocciata tout court dal leader di Sicilia Vera. Ecco perchè

"Un patto scellerato". E ancora: "Il Salva Sicilia di pochi giorni fa approvato in commissione bilancio alla Camera altro non è che l'anticamera della fine per la Sicilia".

L'accordo salutato dalla maggioranza come una svolta positiva per l'isola bocciata tout court dal leader di Sicilia Vera Cateno De Luca che stamani, in commissione bilancio, ha espresso perplessità e disappunto "nei confronti di una manovra che ha il sapore di un vero e proprio strozzinaggio di Stato"

"Questa mattina in commissione bilancio abbiamo bloccato la variazione per introitare 200 milioni di euro frutto dell’accordo Stato-Regione che causa la rinuncia di oltre 9 miliardi di euro da parte della regione siciliana - scrive De Luca -  Il Presidente Schifani dovrebbe dire ai siciliani chi lo ha autorizzato a sottoscrivere il 16 dicembre scorso un accordo con lo Stato che rischia di affossare definitivamente la Sicilia. Ci troviamo di fronte a un vero e proprio attentato alla costituzione siciliana. Chiediamo di visionare la documentazione relativa a questo pseudo accordo. Ci chiediamo e chiediamo se esista una delibera di giunta ad esempio.  In base a quale logica il presidente Schifani ha proceduto a sottoscrivere un atto di rinuncia di 9 miliardi per avere in cambio soltanto 200 milioni? Noi non consentiremo allo Stato di fare lo strozzino nei confronti dei siciliani".

"Schifani ha svenduto la Sicilia agli interessi dello Stato", pronta la mozione di sfiducia per alto tradimento

Secondo De Luca l'operazione è "uno squallido tentativo di mettere una pezza al danno causato dal Governo Musumeci che lo ha preceduto".

"Il Salva Sicilia di pochi giorni fa approvato in commissione bilancio alla Camera altro non è che l'anticamera della fine per la Sicilia - continua la nota - Questo è un patto scellerato. Ecco perché ho chiesto al presidente della commissione bilancio di bloccare la discussione su questo punto. È inaccettabile avviare la legislatura con questo debutto, ovvero gettando le basi di un rapporto di subordinazione della commissione bilancio e del Parlamento ai voleri della maggioranza. Noi siamo pronti, così come abbiamo già detto ad azioni eclatanti se necessarie.I numeri non possono forzare la legge. Sicilia vera e Sud chiama Nord faranno di tutto per impedire queste scelleratezze e siamo soddisfatti di aver raggiunto oggi un primo importante risultato. La nostra presa di posizione ha infatti spinto l’assessore Falcone a presentare un emendamento per abrogare la parte della variazione di bilancio che contemplava i 200 milioni di euro frutto del patto scellerato tra Schifani e Giorgetti."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Ma quale Salva Sicilia? Schifani rinuncia a 9 miliardi per avere in cambio solo 200 milioni"

MessinaToday è in caricamento