rotate-mobile
Politica

"Giunta Schifani? Una grande delusione", l'attacco di Cateno De Luca sui nuovi assessori

Il leader di Sud chiama Nord parla di inizio poco edificante. "Sembrava voler dire no alle impostazioni romane. Una illusione che è durata 48 ore"

“Questa giunta di governo è una grande delusione. Per 48 ore mi stavo innamorando di Schifani, un presidente che sembrava voler dire no alle impostazioni romane. Una illusione che è durata 48 ore".

Lo afferma Cateno De Luca, leader di Sud chiama Nord parlando con i giornalisti a Palazzo dei Normanni.

VIDEO | De Luca: "La giunta Schifani con noi avrà filo da torcere, Miccichè? Fuori tempo massimo"

"Siamo di fronte, prosegue De Luca, ad una giunta al ribasso che rispetto a quella che stiamo varando noi, con il nostro governo di liberazione, avrà filo da torcere. La nostra sarà una giunta basata su competenze e non sull'essere moglie di qualcuno o lacchè di qualche altro. E siamo certi che le professionalità del nostro Governo di liberazione potranno anche essere di supporto a Schifani che ne avrà bisogno. Si ritrova infatti con buona parte della giunta frutto della bassa cucina della precedente gestione Musumeci. Noi, prosegue De luca, siamo pronti a far saltare anche i fornelli. L’inizio non è edificante per Schifani. Il presidente è già alla seconda minaccia di dimissioni, continueremo a contarle. Constatiamo che questa maggioranza non è stata in grado neanche di mettere in atto una semplice operazione matematica. In questi giorni abbiamo lavorato per evitare che certi passaggi si consumassero in modo irreversibile. Noi non abbiamo consentito a nessuno di alzare il prezzo sulla nostra posizione e abbiamo anche fatto sapere che oggi siamo intenzionati a completare la formazione degli organi di governo del parlamento siciliano perché non consentiremo che si consumi la classica notte dei lunghi coltelli, così come non l’abbiamo consentito per l’elezione del Presidente del Parlamento Siciliano.”

Critico anche il coordinatore regionale di Sicilia Vera Danilo Lo Giudice. “Il rinvio dei lavori d’aula ad oggi pomeriggio sono indice di un equilibrio che è evidente all’interno della maggioranza non c’è - spieha -  Comprendiamo le difficoltà del presidente Schifani di fronte al quadro politico che si è delineato all’interno della sua stessa maggioranza ma non siamo intenzionati a cedere alla richiesta di riti notturni. Pretendiamo che l’aula proceda oggi stesso all’elezione degli organi del Parlamento Siciliano. Dopo 51 giorni di vuoto assoluto questo parlamento non può certo permettersi di perdere altro tempo. I siciliani attendono che finalmente qualcuno si occupi di amministrare la Sicilia.  Far passare la giornata di oggi senza completare l’iter che consente alla macchina amministrativa di essere pienamente operativa significa offrire l’ennesimo spettacolo indecoroso.” 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giunta Schifani? Una grande delusione", l'attacco di Cateno De Luca sui nuovi assessori

MessinaToday è in caricamento