Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Cateno De Luca in bilico sulla sentenza ma lavora già sulla relazione di inizio anno

Il sindaco, da Fiumedinisi, dove si è rintanato in questi giorni, ha chiesto a tutti i dirigenti del Comune e delle partecipate una relazione dettagliata sulle attività fin qui svolte. Il nodo Atm e Patrimonio Spa

Un insolito silenzio da parte del sindaco Cateno De Luca ma non è certo ferma la sua attività politica e amministrativa.

Domani, almeno di ulteriori colpi di scena, ci sarà l’attesa sentenza su quello che ormai viene definito il sacco di Fiumedinisi che potrebbe cambiare traumaticamente il futuro del Comune di Messina. In caso di condanna, infatti, il sindaco potrebbe essere sospeso dall’autorità prefettizia per il decreto Severino.

Nel frattempo, De Luca – in questi giorni proprio a Fiumedinisi - pur essendo concentrato sul processo di domani non tralascia l’ipotesi di superare questa fase ed è già proiettato sulla relazione di inizio anno che si basa sul resoconto delle attività del Comune e di tutte partecipate.

In questi giorni – proprio in funzione della relazione – ha chiesto a tutti i dirigenti del comune e delle partecipate, una relazione sulle attività svolte che lui includerà nella relazione generale.

Le note dolenti sono naturalmente Atm e l’Azienda Patrimonio Spa, l’Atm per la guerra sui numeri che i sindacati contestano  convinti che ci possa essere ancora un futuro nonostante la situazione fallimentare descritta dal liquidatore Pietro Picciolo e temono lo “spezzatino” che potrebbe scaturire con passaggio dei lavoratori in  altre aziende private e chiusura dell’officina.

Sulla Patrimonio Spa in atto c’è una mozione presentata dal Pd che chiede la revoca della delibera di istituzione che aspetta ancora di essere discussa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cateno De Luca in bilico sulla sentenza ma lavora già sulla relazione di inizio anno

MessinaToday è in caricamento