rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

Clima rovente per le amministrative, De Luca attacca: “De Domenico dov’era negli ultimi 5 anni? E Croce di chi è il candidato?”

L’ex sindaco sale sul ring al fianco di Federico Basile e nella polemica tutta social e comunicati fa capire che la campagna elettorale sarà caratterizzata da toni tutt’altro che bassi

Quello con Buzzanca sembra essere stato solo un antipasto. La campagna elettorale è ancora ben lontana da entrare nel vivo ma il “rumore dei nemici” si sente già. Le schermaglie tra Basile e De Domenico non sono che una parte del botta e risposta tra lo schieramento di Sicilia Vera e quello del Centrosinistra. Cateno De Luca non le manda certo a dire, anzi è diretto come un treno Frecciarossa. Nell’ultima diretta ha attaccato tutti, da De Domenico a Navarra, a Alessandro Russo a Maurizio Croce. Parole dure. “De Domenico dice che sta tra la gente, ma chi lo ha mai visto? Nei cinque anni precedenti dov’è stato?” ha detto De Luca: “L’unico motivo per cui si è candidato è perché lo hanno obbligato, lui brama per andare alla Regione”. E poi: “Fai nomi e cognomi di chi dici ha fatto politica per i suoi affari loschi”.

Quindi l’attacco su Alessandro Russo, accusato di aver “tradito” Felice Calabrò nelle precedenti elezioni e di “bussare alla porta del sindaco solo per sapere se avessi chiuso le scuole. Ecco il suo ruolo…”. 

Alessandro Russo che non ci era andato leggero, su Facebook, scrivendo “Caro ologramma, quando Cateno ti manda i comunicati da firmare almeno leggili. Non è possibile che uno come te, indagato per falso in bilancio e che ha vinto un concorso all’Università, scriva certe cose…”. La reazione di De Luca è stata la videochiamata a Basile: “Sono stato assunto, tramite concorso pubblico, quando c’erano Navarra rettore e De Domenico direttore generale. Io sono figlioccio mio, figlio di mio padre e di mia madre”. 

Per adesso, De Luca si è concentrato sul centrosinistra ma una frecciata al centrodestra l’ha lanciata. “Non c’è ancora un candidato! Perché Croce è il candidato di Genovese e Picciolo. Fratelli d’Italia e la Lega ancora non hanno dato il loro ok e non lo faranno”, ha detto l’ex sindaco. E Germanà? “Entro domani ufficializzerà la sua decisione, che io già conosco…”.
Meno di due mesi alle elezioni, ancora mancano candidati all’appello, ma la pentola della campagna elettorale sta già bollendo…

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima rovente per le amministrative, De Luca attacca: “De Domenico dov’era negli ultimi 5 anni? E Croce di chi è il candidato?”

MessinaToday è in caricamento