Politica

Numero whatsapp per denunciare, Cerreti e Pd: “Si incita all'odio sociale in un clima da Far West”

Il consigliere di Mli mette in guardia dai rischi di trasformare “i cittadini in sbirri”. La nota di Russo, Gennaro, Cardile, Calabrò e Gioveni: “Basta con questo gioco dei buoni e cattivi”

Un numero Whatsapp collegato ad una postazione della sala operativa della Polizia Municipale che dovrà servire a segnalare eventuali anomalie, fatti e situazioni che si verificano a vario genere sul territorio comunale. 

Un numero che nelle intenzioni dl sindaco Cateno De Luca aiuterà i cittadini e partecipare attivamente nel mantenere decoro e rispetto delle regole ma che è destinato a scatenare più di una polemica.

Il primo a reagire Roberto Cerreti del Movimento Liberi insieme: “Premesso che l'operazione "tutti sbirri" inevitabilmente lascia enormi perplessità circa l'anomala prassi, ma fa rifelletere sulle conseguenze in termini di litigi e odio sociale che potrebbe scatenarsi nelle nostre strade con i nostri concittadini intenti a tentare di fotografare trasgressori in flagante - spiega Cerreti -  Purtroppo quest'ennesima trovata di De Luca, ricorda periodi storici diversi e orridi, dove chi era al comando fomentava con stile analogo e con inviti alla denunzia del vicino di casa, ma per altre motivazioni”.

Tanto più che De Luca ha parlato anche uno studio per l’adozione di uno strumento che riconoscerà al cittadino, per ogni segnalazione andata a buon fine, un bonus sotto forma di sconto o esenzione nel pagamento dei servizi comunali (tari, acqua, cosap, etc.).

“Qualcuno lpotrebbe risentirsi per il termine sbirri - ha precisato Cerreti -  ma è chiaro che non è inteso secondo quel retropensiero della cultura mafiosa, ma quale accento forte e provocatorio circa una condotta che il sindaco vuole imporre in pieno stile fascista e che nulla ha a che vedere con il buon funzionamento di servizi e con una maggiore efficienza dei controlli effettuati dalla polizia municipale. Dio protegga la nostra Città!”.

Sulla stessa lunghezza d'onda i consiglieri comunali del gruppo Pd Antonella Russo, Gaetano Gennaro, Claudio Cardile, Felice Calabrò e Libero Gioveni. 

“Il fine non giustifica mai i mezzi - spiegano in una nota congiunta - Il primo cittadino vuole garantire il decoro della città ed il rispetto della raccolta differenziata, ma lo fa nel modo più sbagliato possibile, chiedendo ai cittadini di diventare sue sentinelle, come dei novelli pasdaran urbani. L’ennesima trovata di De Luca non può che vederci totalmente discordi, perché continua sulla scia della criminalizzazione di alcune categorie di cittadini. Ancora una volta il bersaglio da colpire sono i lavoratori pubblici, con un bonus di premio se beccati a mangiare un cornetto al bar durante il lavoro… Si presume quindi che le novelle sentinelle deluchiane conoscano a menadito, prima dello scatto fotografico incriminatore, sia il volto del pubblico dipendente, sia i suoi orari di servizio”.

Una iniziativa,, che secondo i consiglieri del Pd servirà solo a creare un clima di odio, di sospetto, di delazione, che metterà i cittadini uno contro l’altro.

“Reputiamo assurdo che si possa incentivare la ricerca fai-da-te dell’illecito amministrativo, se non anche penale, premiando piccoli sceriffi di quartiere, che davanti alla chimera di una riduzione delle tasse comunali, potrebbero denunciare chiunque, in un crescendo di segnalazioni pericolosissimo - scrivono i consiglieri - Non si ottiene la collaborazione dei cittadini mettendo loro in mano una fotocamera-fucile che consenta di sparare all’impazzata su presunti responsabili di comportamenti poco decorosi. Ci sarà la caccia alla prostituta, al parcheggiatore in doppia fila, piuttosto che all’abusivo, ci saranno vicini di casa o parenti che si denunciano a vicenda,  e così via segnalando. Vanno bene i controlli, ma nelle mani dei soggetti abilitati a farlo, che ne abbiano le competenze di legge - concludono - Basta con questo clima da Far West, basta con il giochetto dei buoni e dei cattivi, e con il sindaco giudice supremo degli uni e degli altri”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Numero whatsapp per denunciare, Cerreti e Pd: “Si incita all'odio sociale in un clima da Far West”

MessinaToday è in caricamento