Danilo Lo Giudice lascia l'Udc all'Ars e va al gruppo misto : "Preferisco essere autonomo"

Il delfino del sindaco Cateno De Luca abbandona l'Unione di Centro dov'era stato eletto nel 2017 dopo le dimissioni del primo cittadino del capoluogo. Le motivazioni

Danilo Lo Giudice

Nel novembre 2017 era risultato secondo nella lista Udc dietro Cateno De Luca. In due, il sindaco di Messina che poi si dimise per il doppio incarico dando spazio al suo delfino, raccolsero quasi diecimila preferenze alle ultime elezioni siciliane. Danilo Lo Giudice, sindaco di Santa Teresa Riva, due anni dopo, lascia l'Unione di Centro al parlamento regionale. “Il patto federativo siglato in occasione delle elezioni tra Sicilia Vera e l’Udc, purtroppo non ha visto alcuna concretezza rispetto all’azione quotidiana portata avanti fin qui da tutto il gruppo - sostiene Lo Giudice - più volte anche nei mesi scorsi ho manifestato questo mio malessere, trovandomi spesso a dover prendere posizione in solitaria su tematiche molto importanti, percependo anche un certo imbarazzo". “Nulla da dire rispetto ai colleghi, persone che stimo e che ringrazio comunque per il percorso fatto insieme, ma preferisco essere autonomo nell’azione quotidiana, portare avanti le battaglie che fin dal 2007 con Cateno De Luca, siamo riusciti a far approdare in Ars". “Da qui la scelta di iscrivermi al gruppo misto, avendo così la possibilità di valutare ogni singolo provvedimento per ciò che merita, consapevole che questa scelta possa rappresentare anche un rischio nell’ottica del prossimo appuntamento elettorale del 2022". “Vedremo se in futuro ci saranno le condizioni per un patto federativo con partiti nazionali che si ispirano alla valorizzazione delle autonomie e dei palazzi municipali, altrimenti continueremo come sempre ad agire nell’esclusivo interesse della Sicilia e dei siciliani, portando avanti come sempre i valori del nostro movimento di Sicilia Vera.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Il supercriminologo: “Su Viviana e Gioele riparto da zero ma i dettagli parlano chiaro”

Torna su
MessinaToday è in caricamento