Politica

Il Quarto Quartiere vuole dire la sua sui servizi di igiene, ancora una richiesta per mancato confronto

I consiglieri di opposizione Coletta, Costanzo, Ferrante e Luzza hanno trasmesso una nuova nota all'amministrazione comunale

Chiedono ancora un confronto all'amministrazione comunale che non arriva i consiglieri del Quarto Quartiere Cristina Costanzo, Renato Coletta, Gabriele Ferrante e Gianmarco Luzza. Stavolta sul programma della Messinaservizi relativo a disinfestazioni e deblattizzazioni. Il 6 giugno scorso gli esponenti politici avevano già inoltrato una prima nota. 

Il 2 agosto "Coletta, Costanzo, Ferrante e Luzza - si legge - hanno inoltrato all’amministrazione l’ennesima nota in cui chiedono il rispetto dell’art. 18 del vigente Regolamento sul Decentramento che impone ai soggetti indicati al comma 1 (fra i quali le Società miste) di “concordare con le singole Municipalità la programmazione e organizzazione dei servizi che hanno una ricaduta nel territorio della Municipalità”. Nella fattispecie, MessinaServizi - per quanto concerne i servizi di deblattizzazione e disinfestazione – così come per potature scerbature e spazzamento, non concorda con la IV Municipalità le modalità di intervento e si muove senza un preventivo confronto che risulterebbe, invece, utile ad evidenziare le maggiori criticità ben conosciute dai consiglieri di quartiere, vere sentinelle del territorio di competenza. Ciò che si verifica, come ormai consuetudine, è la comunicazione da parte della partecipata di alcuni cronoprogrammi dei servizi che – peraltro – sono erogati in maniera non omogenea ed efficace, oltre ad
essere concentrati per lo più nelle vie principali del centro cittadino, a scapito di strade secondarie e zone periferiche della città, spesso in balia degli insetti nocivi. Modalità, questa che espone i consiglieri circoscrizionali alle vibrate proteste dei cittadini, purtroppo ignari del modus operandi di MessinaServizi".

Sono queste le motivazioni che hanno indotto i consiglieri del centrosinistra - eletti per rappresentare le istanze della popolazione della IV Municipalità - a inviare una richiesta all’Amministrazione comunale, per pretendere, nel pieno rispetto dei regolamenti, che vengano concordati interventi più efficaci ed estesi anche alle vie secondarie e alle zone periferiche.

"Sino a oggi, le due Amministrazioni targate “De Luca” hanno costantemente ignorato - concludono i consiglieri - nella gestione
della città, le principali prerogative delle circoscrizioni e non vi è spazio, al di là dei buoni propositi del neo assessore al Decentramento, Pietro Currò, per previsioni ottimistiche. La perseveranza dell’Amministrazione comunale nell’atteggiamento sin qui tenuto non potrà, quindi, che indurre i consiglieri firmatari a ricorrere alle strutture amministrative di vigilanza preposte".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Quarto Quartiere vuole dire la sua sui servizi di igiene, ancora una richiesta per mancato confronto
MessinaToday è in caricamento