Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica Milazzo

Milazzo in dissesto economico, le alternative di Midili per tentare una via d'uscita

Incontro tra il neosindaco e i commissari liquidatori sui creditori del Comune in lista d'attesa, si stanno cercando nuove strade alla mancata anticipazione dei fondi dal ministero degli Interni

Pippo Midili, sindaco di Milazzo

E' uno se non il principale problema dell'amministrazione comunale di Milazzo. Velocizzare le procedure del dissesto economico al Comune per far rientrare la città in una gestione ordinaria. Il neosindaco Pippo Midili ha incontrato l'Organo straordinario di liquidazione che da più di due anni lavora per chiudere il default pagando i creditori.  “Abbiamo deciso di verificare dei percorsi che possano consentirci di accelerare i tempi didefinizione delle procedure di dissesto” - ha dichiarato Midili prendendo atto della mancata disponibilità del ministero dell’Interno di assegnare i 30 milioni di anticipazione per procedere alle transazioni ma ha proposto delle soluzioni tali da consentire ugualmente di aprire questa fase. C'è possibilità di iniziare comunque a pagare, nel rispetto dell’ordine cronologico, i creditori che accetteranno la transazione del loro credito. Una possibilità sulla quale i commissari liquidatori si sono riservati di decidere. “Nei prossimi giorni – ha concluso Midili – andremo al ministero per verificare la fattibilità di alcune ipotesi che immaginiamo per uscire dall’impasse determinata dalla mancata erogazione delle somme richieste. Ritengo che possano esserci soluzioni tali da permetterci di accelerare le procedure per uscire dal dissesto. Il Comune di Milazzo ha necessità di farlo per poter avviare una gestione, sicuramente non facile, ma meno ostaggio dei vincoli determinati dal debito esistente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milazzo in dissesto economico, le alternative di Midili per tentare una via d'uscita

MessinaToday è in caricamento